Futures: le ultime quotazioni di zucchero, caffè e cacao

di Simone Commenta

 L’accordo per il nuovo prestito da 130 miliardi di euro destinato alla Grecia si è fatto sentire anche a livello di contrattazioni presso l’Intercontinental Exchange di New York: di quali performance sono stati capaci i principali contratti futures? I riferimenti più importanti devono andare necessariamente alle commodities più dolci, vale a dire zucchero, caffè e cacao. Entrando maggiormente nel dettaglio, c’è da dire che zucchero e cacao hanno subito un rialzo importante, mentre il caffè è rimasto sostanzialmente invariato. In particolare, c’è da sottolineare come i futures relativi alla qualità robusta della celebre bevanda non hanno subito grandi modifiche di sorta.
I FUTURES SULLO ZUCCHERO SCENDONO AI MINIMI DEL 2012
Le spedizioni del prossimo mese di marzo, lo strumento finanziario più attivo in questo senso, non si è infatti discostato di molto dai novantaquattro dollari per singola tonnellata che erano stati registrati verso la fine della scorsa settimana. Tra l’altro, bisogna anche sottolineare come uno dei principali paesi produttori, il Vietnam, sia ancora penalizzato dalle basse esportazioni. Per quel che concerne invece lo zucchero, occorre specificare come gli stessi futures siano risultati in aumento, grazie soprattutto alle basse scorte disponibili nel breve termine, mentre le aspettative di un surplus nei prossimi mesi hanno influenzato i raccolti del Brasile. Qualche modifica dovrebbe invece avvenire nel corso del secondo semestre di quest’anno, quando si avranno delle notizie che si sperano incoraggianti dai raccolti dell’India e della Thailandia.

INVESTIRE NEL CACAO 2012

Che cosa c’è da dire, poi, in merito al cacao? Questa commodity ha garantito altri consolidamenti importanti ai contratti futures. Si tratta di una notizia importante, se non altro perché le ultime sessioni erano state caratterizzate da una volatilità piuttosto evidente: sembra anche che i volumi relativi alla Costa d’Avorio siano in fase di rialzo. Nello specifico, i futures relativi alle spedizioni di maggio hanno fatto registrare un aumento di venticinque sterline a Londra, consentendo al prezzo finale di attestarsi su un buon livello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>