Corporate bond: i vantaggi del mercato australiano

di Redazione Commenta

Spread the love

Gli investitori che si stanno concentrando sui rendimenti offerti dal mercato australiano, potrebbero ritenere che i corporate bond siano una proposta molto attraente, nonostante strateghi e analisti siano molto cauti da questo punto di vista: è vero che non tutti i ritorni economici sono uguali, ma come bisogna comportarsi in questo caso? Secondo un altro punto di vista, si potrebbe essere addirittura disillusi da alcuni titoli obbligazionari governativi, in particolare del continente europeo, quindi occorre prestare la massima attenzione alla qualità e alle garanzie di ogni singolo strumento finanziario.

DIVERSIFICARE IL PORTAFOGLIO CON I TITOLI DEI CARBS
In particolare, i fattori che hanno consentito al segmento dei bond governativi dell’Australia di diventare una scelta piuttosto popolare per quel che concerne gli investimenti finanziari sono rappresentati dall’alto rating creditizio (una tripla A che fa invidia a molti altri paesi), la politica monetaria convenzionale e una politica fiscale piuttosto flessibile; in aggiunta, non bisogna dimenticare la solida economia, imperniata principalmente sul settore bancario. Ed è proprio per questo motivo che i corporate bond locali sono trainati letteralmente dai prodotti messi a disposizione dagli istituti di credito. Gli altri emittenti su cui si può fare un certo affidamento sono le società attive nel campo immobiliare, mentre le utility hanno fatto registrare un’improvvisa quanto importante ripresa nei primi mesi di questo 2012.

RENDIMENTO MINIMO PER I COVERED BOND DELLA NATIONAL AUSTRALIA BANK

Come ogni altro segmento, anche in questo c’è una gerarchia ben precisa. Il gradino più alto è occupato dal debito di tipo secured, il quale prevede che i bond siano garantiti in tutto e per tutto dalle società, a differenza delle scelte molto più limitate che vi sono nei bond sovrani. Magari non esiste una diversificazione altissima, vista la predominanza di banche, ma queste ultime stanno assicurando il rispetto dei nuovi standard di capitale, resistendo in maniera energica alle pressioni esercitate dai finanziamenti e alla domanda in declino per quel che concerne il credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>