Quanto rendono i titoli di stato europei a settembre 2012

di Redazione Commenta

Da quando lo spettro della disintegrazione dell’euro è stato allontanato forse definitivamente per qualche tempo grazie al piano di salvataggio della Bce, lo spread ha allentato la morsa e i bond governativi europei hanno ripreso vigore. Banca Syz fa notare che l’effetto principale è stato quello di provocare “un netto calo dell’avversione al rischio e immediatamente c’è stato un rimbalzo dei tassi di interesse a lungo termine degli emittenti ritenuti un porto sicuro”. Il rendimento del T-Bond USA è salito all’1,75% dall’1,62%, quello del Bund all’1,6% dall’1,35%, quello del Gilt britannico all’1,83% dall’1,46%.

A fare da contraltare all’innalzamento dei tassi sui titoli decennali di paesi ad elevato rating è stato l’aumento delle quotazioni dei bond governativi italiani e spagnoli, fino a quel momento profondamente depressi. La discesa dei tassi è stata pressocchè immediata sulla parte breve della curva dei rendimenti, mentre pian piano il rendimento del Btp decennale è tornato sui livelli della primavera scorsa. Lo yield del Btp a 10 anni è sceso fin sotto il 5%, mentre quello dei Bonos decennali fino al 5,5% circa.

Secondo gli esperti del settore il trend dovrebbe consolidarsi nelle prossime settimane, per cui non sono attesi particolari scossoni da qui a fine anno. Secondo Jp Morgan Private Bank i Btp possono ancora fare molto bene, per cui lo spread potrebbe ulteriormente scendere. Jp Morgan, che fino a qualche mese fa suggeriva ai propri clienti di restare alla larga dai titoli italiani, ha cambiato radicamente la propria view sui bond sovrani del Belpaese.

La banca americana consiglia soprattutto il posizionamento sulle scadenze intorno ai 5 anni (la parte della curva definita “belly”), dove è possibile ottenere il miglior rapporto rischio/rendimento. Dal fronte dei tassi, invece, Ing Investment Management si aspetta un taglio del costo del denaro da parte della Bce allo 0,5% entro fine anno. Il tasso sui depositi dovrebbe andare in territorio negativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>