Investire in Africa: i consigli di Ubs

di Redazione Commenta

In questi giorni il quotidiano Milano Finanza sta riprendendo alcune ricerche di respiro internazionale, finalizzate a indirizzare gli investitori verso i “migliori titoli” da acquistare nel 2013. È oggi la volta dell’analisi dei migliori titoli sui quali investire se si desidera scommettere sul continente africano, uno dei nuovi motori economici mondiali, soprattutto ora che la crescita europea è destinata a rallentare. Il pil africano – secondo quanto affermato il Fmi – dovrebbe invece crescere tra il 5 e il 7 per cento.

Per quanto concerne i migliori titoli che investono in Africa, Ubs indica Old Mutual, società finanziaria inglese con capitalizzazione di 11,8 miliardi di euro e radicate attività nel settore delle assicurazioni e dei servizi bancari. Proprio dal continente africano la società ottiene l’85% dei suoi ricavi. Bene – riporta il quotidiano Milano Finanza – anche il futuro di Tullow, gruppo petrolifero inglese, che capitalizza 12,6 miliardi di euro e – in Africa – realizza l’84% del fatturato (vedi anche Investire nelle energie rinnovabili).

Tra gli italiani spicca invece Saipem, controllata di Eni, esposta per il 47% verso l’Africa. Ancora, nella top ten figura Subsea 7 S.A (“la compagnia norvegese, quotata a Oslo e forte di una capitalizzazione intorno a 6 miliardi di euro, è specializzata nel settore delle costruzioni offshore per l’industria petrolifera. In Africa realizza il 35% del giro d’affari” – ricordava MF) e SabMiller (uno dei leder mondiali nel settore della birra con i marchi Lech, Castle Lage e Peroni. Il titolo capitalizza 58,2 miliardi di euro e in anno ha reso il 30,3%” – aggiungeva ancora il quotidiano ricordando come un quarto delle vendite provengano dal continente).

Tra gli altri “consigli”, UBS indica Barclays, Lafarge e un altro produttore di birra, Heineken, che da diversi anni sta conseguendo una strategia aggressiva di espansione in Africa, dove oggi realizza il 16% del giro d’affari globale. Consigliati anche Technicp e Alstom, gruppo francese specializzato nella costruzione di treni superveloci e impianti eolici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>