EuroMot: Ue e KfW pronte ad emettere due nuovi titoli

di Redazione Commenta

Unione Europea e Kreditanstalt für Wiederaufbau (meglio nota con l’acronimo KfW): ancora una volta sono questi i due emittenti protagonisti dell’EuroMot di Borsa Italiana, per una doppia negoziazione finanziaria che verrà avviata il prossimo 6 giugno. Nel dettaglio si tratta di European Union EUR 3.50 per cent Notes due 4 June 2021 (il codice Isin di riferimento è EU000A1GRVV3) e di KfW USD 2.00% Global Notes due 2016 (codice US500769EM26). Queste denominazioni fanno già intendere qualcosa in merito ai titoli obbligazionari in questione, ma cerchiamo di capirne di più. Anzitutto, bisogna ricordare che i sistemi di regolamento dei bond saranno i consueti Euroclear e Clearstream Banking Lussemburgo.


Nel dettaglio, il prodotto messo a disposizione da Bruxelles prevede un godimento decennale, visto che la scadenza è stata fissata al 4 giugno del 2021; il rimborso al momento della maturazione avverrà in un’unica soluzione, mentre il lotto minimo di negoziazione sarà pari a mille euro. In aggiunta, occorre precisare che la data di stacco della prima cedola è prevista per il 4 giugno 2012, quindi esattamente tra un anno. Il rendimento complessivo, poi, è del 3,5%. Per quel che riguarda lo strumento di KfW, invece, il gruppo bancario tedesco ha deciso di lanciare una obbligazione di tipo quinquennale: in effetti, la scadenza è prevista per il 1° giugno del 2016. Come si intuisce facilmente dal nome, il dollaro americano rappresenta la denominazione ufficiale del prodotto, mentre il ritorno economico è leggermente inferiore a quello visto poc’anzi (due punti percentuali per la precisione).

La Repubblica Federale Tedesca sarà l’unica garante e il lotto minimo di negoziazione ammonterà stavolta a mille dollari. In entrambi i casi, gli investitori interessati potranno beneficiare del tasso fisso: infine, come ha specificato la stessa Borsa Italiana, il segmento di appartenenza è quello delle euro-obbligazioni (conosciute anche con la sigla Abs), dei titoli di emittenti esteri e di altri titoli di debito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>