Etf per investire in Russia

di Fil Commenta

 I mercati azionari appartenenti alla categoria degli “emergenti” offrono l’opportunità di conseguire rendimenti elevati, quando le cose vanno bene, a fronte però dell’assunzione di un rischio molto elevato, con la conseguenza che questi mercati sono a conti fatti adatti e consigliabili solo a chi ha un profilo di rischio molto elevato. Inoltre, specie in passato, l’accesso diretto a questi mercati azionari emergenti è stato sia difficoltoso, sia costoso. Successivamente, sono nati molti fondi comuni di investimento che investono in tali aree, con profili di rischio e di diversificazione alti e medio/alti, ma oramai sul mercato, ed in particolare sul circuito di Borsa Italiana S.p.A., ci sono anche gli Etf che permettono di scommettere sui mercati emergenti. Tra questi, c’è uno specifico Etf che investe sul mercato azionario russo; trattasi del “Lyxor Etf Russia“, codice ISIN FR0010326140, commissione totale annua dello 0,65% e nessuna commissione di entrata, di uscita o di performance.

Lo strumento finanziario è emesso da Lyxor International Asset Management S.A., e replica passivamente l’indice/benchmark DJ Rusindex Titans 10; trattasi, nello specifico, di un paniere composto dai dieci principali titoli azionari russi per capitalizzazione e per liquidità, con il vincolo che nessuna delle azioni può avere nell’indice stesso un peso superiore al 15%. La revisione dei pesi del benchmark DJ Rusindex Titans 10 avviene con cadenza trimestrale; il Lyxor Etf Russia è armonizzato e prevede annualmente il pagamento di un dividendo in base alle cedole staccate dai titoli che compongono il paniere in funzione dei rispettivi singoli pesi.

Il rischio assunto da chi investe su questo strumento finanziario è quello tipico dell’investimento in fondi azionari Est Europa, ed in particolare su un singolo Paese. Per quanto riguarda la tassazione sui guadagni, in regime di risparmio amministrato, questa è pari al 12,5% con prelievo effettuato direttamente dall’intermediario, ragion per cui l’investitore non deve riportare nulla nella propria dichiarazione dei redditi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>