Buoni Fruttiferi: la gestione con BancoPostaonline

di Redazione 1

Per gli amanti del risparmio postale, l’acquisto dei Buoni Fruttiferi non avviene più solamente come ai vecchi tempi, ovverosia recandosi presso un qualsiasi ufficio postale, ma anche direttamente sul Web comodamente seduti a casa. I correntisti di BancoPostaonline, infatti, possono acquistare i Buoni Fruttiferi Postali direttamente online, così come possono chiedere online il rimborso dei Buoni di cui si è titolari. Nessuna limitazione è prevista per operare online ai fini dell’acquisto dei Buoni Fruttiferi: si possono infatti acquistare quelli a breve, a medio ed a lungo termine a partire dal Buono Fruttifero con durata pari a 18 mesi che offre un rendimento sicuro, ovverosia fisso, che tende pero a crescere nel tempo, e che è noto alla stipula. Sul lungo termine, invece, c’è il Buono Fruttifero ordinario, uno dei più gettonati da parte dei risparmiatori, che offre allo stesso modo un interesse che tende a crescere nel tempo.

Sul medio termine c’è anche il Buono Fruttifero per i minori, una formula di risparmio che offre un rendimento fisso crescente, e che permette di assicurare al proprio figlio o ad un minore il capitale necessario per finanziare al meglio i progetti per il futuro. Per chi vuole proteggere l’investimento dal carovita, attraverso Poste Italiane c’è altresì la possibilità di sottoscrivere i Buoni Fruttiferi Indicizzati all’inflazione che permettono di proteggere il valore del proprio denaro nel tempo.

Sul medio termine, inoltre, ci sono due soluzioni di risparmio postale più dinamiche per chi oltre ad un rendimento fisso punta ad acquisire anche un “extra” variabile in funzione di una ben definita indicizzazione. Sono due, in particolare, le tipologie di Buoni Fruttiferi di questa natura che sono sottoscrivibili: i Buoni Fruttiferi Premia ed i Buoni Fruttiferi Indicizzati a scadenza. Per quanto riguarda in generale i Buoni Fruttiferi, si ricorda che quelli sottoscritti in forma cartacea, trascorsi dieci anni dalla scadenza, e non riscossi, sono tali che le somme vanno in prescrizione sia per quanto riguarda il capitale, sia per gli interessi maturati.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>