Buoni fruttiferi: nuove serie gennaio 2010

di Fil Commenta

 La Cassa Depositi e Prestiti, per il mese di gennaio 2010, ha comunicato le nuove serie di buoni fruttiferi postali, identificabili con le sigle “P28”, “16J”, “M43”, “I48”, “D01” e “B63”, mentre non risultano essere più sottoscrivibili le serie “P27”, “16I”, “M42”, “I47”, “1Z8” e “B62”. Tra le nuove serie, per chi vuole investire i risparmi mettendoli al sicuro con un’ottica di breve termine, è interessante la serie “D01”, che corrisponde al “Buono BFPDiciottomesi“, il cui tasso, per una durata dell’investimento pari a 18 mesi, è crescente da semestre a semestre; nel dettaglio, il tasso è pari allo 0,55% per il primo semestre ma passa allo 0,85% nel secondo per poi balzare all’1,25% nel terzo ed ultimo semestre di durata del buono fruttifero postale.

Per chi invece punta ad ottenere dal risparmio postale un rendimento crescente nell’arco di molti anni, allora può essere interessante valutare la nuova serie “B63”, che corrisponde al Buono Ordinario Ventennale che, a fronte della garanzia della restituzione del capitale investito, permette di conseguire alla stipula un tasso di interesse predefinito e certo nell’arco di 20 anni.

Nel dettaglio, il buono fruttifero serie “B63” rende lo 0,70% il primo anno, lo 0,80% il secondo e l’1,10% il terzo anno; al quarto anno si passa all’1,25%, l’1,40% il quinto e l’1,65% il sesto ed il settimo anno. All’ottavo ed al nono anno il buono offre un tasso annuale dell’1,80% per poi passare al 2% il decimo anno. Dall’11-esimo al 14-esimo anno offre il 2,7% per poi balzare al 3,30% negli anni dal 15-esimo al 17-esimo ed il 4,10% dal 18-esimo al 20-esimo anno.

Per chi vuole mettere da parte i soldi per i propri figli piccoli, la serie “M43” identifica i buoni fruttiferi postali dedicati ai minori, sottoscrivibili e intestabili solo a chi ha da 0 a 16,5 anni con la garanzia del capitale a scadenza dei buoni al compimento dei diciotto anni. Prima dell’adesione ai buoni fruttiferi, il risparmiatore deve sempre e comunque visionare i fogli informativi sulla serie che interessa richiedendoli all’ufficio postale o scaricandoli dal sito Internet della Cassa Depositi e Prestiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>