Ubs emette una obbligazione ibrida a dieci anni

di Simone 1

 Ubs, tra gli istituti di credito più famosi della Svizzera ma non solo, ha quotato un bond decennale in grado di assorbire le proprie perdite: il rendimento di base è stato senza dubbio più basso rispetto a quanto ci si aspettava inizialmente, un tentativo estremo di conquistare la fiducia di quegli investitori che puntano a simili caratteristiche finanziarie. L’obbligazione a cui si sta facendo riferimento sarà subordinata al Tier 2, il requisito supplementare di capitale di ogni banca, e garantirà un ritorno economico di ben 7,25 punti percentuali. L’importo complessivo è stato fissato in due miliardi di dollari, ma la domanda da parte dei soggetti interessati è andata ben oltre le previsioni, con 5,5 miliardi complessivi.
UBS DA’ FIDUCIA ALLE PERFORMANCE DEL FTSE MIB
Come è stato spiegato da una fonte vicina alla trattativa in questione, gran parte della domanda degli investitori retail è giunta direttamente dal continente asiatico, ma non è da trascurare nemmeno l’interesse mostrato dalla Svizzera e da una buona fetta di Europa. Lo strumento di Ubs farà riferimento alle nuove regole internazionali che vigono in questo senso e che prevedono caratteristiche ben precise per fronteggiare l’attuale crisi economica. Alcuni investitori hanno comunque espresso e richiesto la massima cautela per quel che concerne le quotazioni future, anche perché tali prodotti ibridi potrebbero anche dar luogo ad alcune perdite per gli obbligazionisti, un fattore che andrebbe a deteriorare ulteriormente le condizioni finanziarie dell’istituto elvetico.

UBS: SEI NUOVI CERTIFICATI SU EUROSTOXX E TITOLI ITALIANI

Basilea III impone delle norme severe ma essenziali, quindi anche le banche potenti come Ubs devono adeguarsi alle novità. In particolare, la Svizzera ha previsto che le obbligazioni e le azioni in grado di assorbire le perdite rappresentino il 19% degli assets totali, una percentuale ben più alta rispetto al 7% che è invece previsto dai regolatori. L’adattamento durerà diversi anni, si parla di un arco temporale che terminerà almeno nel 2019.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>