Barclays emette un CoCo Bond a dieci anni

di Redazione Commenta

L’istituto di credito britannico Barclays ha quotato dei CoCo Bond decennali per un importo pari a tre miliardi di dollari e con un rendimento iniziale fissato a 7,625 punti percentuali: nel dettaglio, bisogna subito precisare che gli ordini degli investitori sono stati superiori di oltre cinque volte (diciassette miliardi di dollari per la precisione). Come si spiega un simile successo? La forte domanda che si è appena descritta può essere motivata, in particolare, con l’alto ritorno economico, il quale può però anche risultare in una perdita totale a danno degli obbligazionisti.

Il nome di Barclays se non altro è una novità di rilievo, visto che nei mesi scorsi vi erano state soprattutto pressioni su Crédit Suisse per l’emissione di CoCo Bond. Tra l’altro, non bisogna neanche dimenticare che il CoCo Fund di Algebris Investments ha debuttato in Italia a maggio. Questi tipici Contingent Convertibile Bond prevedono che il detentore diventi un azionista con una partecipazione nella compagnia di riferimento; nel caso di Barclays, però, il valore dell’asset scende semplicemente fino ad azzerarsi e non c’è alcuna possibilità di conversione in titoli azionari, con un rischio extra che va tenuto in debita considerazione.

Le sottoscrizioni hanno consentito all’emittente inglese di assestare il proprio debito, con una iniezione di azioni che nei prossimi mesi consentirà al capitale di aumentare i propri livelli. Il rendimento scelto è comunque inferiore rispetto al prezzo guida, il quale ammonta al 7,75%. Allo stesso tempo, però, si tratta di una percentuale più che doppia rispetto a quella garantita dal debito senior di Barclays a dieci anni, come calcolato sul mercato secondario. Un confronto utile può essere quello con la banca elvetica Ubs, la quale si è cimentata nella stessa identica emissione in questo 2012, con un importo complessivo di due miliardi di dollari e una scadenza decennale, a conferma che la Svizzera è un luogo d’elezione per tali prodotti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>