Scure di Moody’s su banche tedesche

di Redazione Commenta

Le agenzie di rating tornano a guardare all’Eurozona e dopo un movimento netto del Mercato verso l’alto prova a “stroncare” sul nascere l’inversione, rivedendo il rating del settore bancario del più importante Paese dell’Euro.

La Germania sarebbe, secondo Moody’s a rischio per ulteriori shock finanziari ed avrebbe una limitata capacità di assorbire eventuali perdite.

Ancora una volta le agenzie di rating (ed in particolare Moody’s) lavorano su sospetti e prevenzione (cosa che non è stata fatta quando la crisi interessava gli USA) ed i mercati ormai si sono accorti del “gioco” portato avanti, tanto che la decisione dell’agenzia non ha minimamente influenzato l’andamento delle contrattazioni nel vecchio continente.

PERICOLO SPAGNA FRENA LE BORSE

Tra gli istituti declassati (in tutto sette) figura anche Commerzbank, il secondo istituto del Paese per importanza, che ha visto il rating in discesa da A3 ad A2. Nel comunicato stampa Moody’s rende noto che la revisione su Deutsche Bank verrà applicata successivamente, mentre la lista degli istituti controllati e revisionati è la seguente: Eurohypo (da A3 a Baa2), Dekabank Deutsche Girozentrale (da Aa3 ad A1), Dz Bank (da Aa3 ad A1), Landesbank Baden-Wuerttemberg (da A2 ad A3), Landesbank Hessen-Thueringen (da A1 ad A2), Norddeutsche Landesbank (da A2 ad A3) e UniCredit Bank AG (da A2 ad A3).

BANKITALIA ACCUSA MOODY’S

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>