JPMorgan Chase emette un miliardo di bond ipotecari

di Redazione 2

JPMorgan Chase & Company ha venduto titoli obbligazionari di stampo ipotecario-commerciale per un importo complessivo di circa un miliardo di dollari: alcune fonti molto vicine alla trattativa in questione hanno confermato i dati appena menzionati, con lo stesso istituto di credito newyorkese che ha anche provveduto ad ampliare i rendimenti di alcune classi. Per l’appunto, la maturazione di questi strumenti finanziari è molto vicina ai dieci anni, mentre inizialmente si era pensato di collocare dei prodotti che fossero in grado di garantire un ritorno economico pari a 110 punti base al di sopra del relativo swap.

JPMORGAN METTE DA PARTE LE DELUSIONI CON I BOND DECENNALI

Ovviamente, non è stato possibile identificare questa fonte che ha dato il via alle discussioni sui bond della banca americana, visto che i termini dell’affare non sono ancora pubblici. C’è anche da aggiungere che lo spread, vale a dire il differenziale relativo al debito di cui si sta parlando, è stato valutato con un rating di A3 da Moody’s, un giudizio che identifica l’ultimo gradino della “buona” affidabilità dell’investimento finanziario (le probabilità che vi sia un default nei prossimi quindici anni sono pari al 2,8%). I proprietari immobiliari stanno prestando con maggiore intensità e decisione in questo preciso momento storico, il tutto contro le loro stesse proprietà, nell’ambito di trattative ipotecario-commerciali che sono state pianificate per durare fino a tutto il prossimo mese di giugno, come ha anche confermato la stessa Moody’s.

MUTUO 100% PER LA PRIMA CASA: TROPPO COSTOSO?

Queste stesse transazioni sono state fissate per essere collocate sul mercato nel corso del secondo trimestre dell’anno (il periodo compreso tra i mesi di aprile e giugno per la precisione) e includono persino piscine con prestiti medi che si avvicinano o addirittura superano il valore degli immobili. JPMorgan Chase è ben conosciuta per i suoi servizi finanziari globali, in particolare quelli retail, quelli relativi al commercial banking e all’asset & wealth management.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>