Governo USA cede quote AIG

Spread the love

Il Governo USA sarebbe pronto a mettere in pratica un piano di vendita relativo alla propria partecipazione azionaria su AIG, una grande società di assicurazioni USA. Secondo i primi dati, il Governo vorrebbe vendere 163,9 milioni di azioni a 30,50 dollari l’una. Il prezzo deciso è inferiore del 7% rispetto al valore di mercato e la partecipazione scenderebbe così al 63% con AIG stesso che riacquisterà oltre 65 milioni di azioni per un valore complessivo di 2 miliardi di dollari USA.

La partecipazione del Tesoro USA è attualmente pari al 70% sulle azioni ordinarie; questa situazione deriva dalla crisi del 2008, quando il piano di salvataggio USA (da 180 miliardi di dollari) ha costretto l’acquisto a sostegno del gruppo.

L’idea di uscire dalla partecipazione (frutto di una manovra di salvataggio) dovrebbe far rivalutare la situazione USA alla luce dei nuovi cambiamenti; l’uscita dalla crisi dei sub-prime compie con questo piccolo passo un grande salto in avanti dato che sembra ormai superfluo il supporto del Governo al sistema bancario.

A2A RILANCIA IL SETTORE ASSICURAZIONI

Il settore assicurativo, strettamente legato al bancario, guarda ora positivamente al futuro; il rialzo del Dow Jones messo a segno dal bottom di Marzo 2009 non ha nulla a che vedere con i movimenti registrati nell’Eurozona che invece rispecchiano una situazione di crisi. Il recupero della prima economia mondiale è stato tangibile e questa mossa potrebbe essere la prima di una lunga serie che mira a chiudere il rapporto tra Governo e Finanza dopo i salvataggi per proseguire la fase di recupero e di crescita.

SUBPRIME, ECCO COME NASCE LA CRISI DEI MUTUI IN USA

Lascia un commento