Etf per investire sui mercati emergenti

di Fil Commenta

mercati_emergentiIl 2009 sta per chiudersi ed è tempo di bilanci per le economie; quelle più mature, dall’Europa agli Stati Uniti passando per il Giappone, hanno attraversato una fase recessiva come non si vedeva da decenni, mentre quelle emergenti, seppur con ritmi più bassi, India e Cina su tutti, sono proseguite lungo il sentiero della crescita. Rispetto al passato, investire sull’azionario di questi Paesi è più semplice ed immediato grazie agli Etf settoriali che, nello specifico, permettono di replicare passivamente l’andamento di un indice o di un paniere di azioni principali, e di avere sempre i prezzi sotto controllo. Tra gli Etf settoriali sui mercati emergenti ci sono quelli Lyxor di Société Generale, che permettono di posizionarsi sull’azionario di Paesi emergenti come l’India, la Cina e la Russia, ma anche Brasile, Sud Africa, Malesia, Taiwan, Hong Kong, Corea e Turchia.

Inoltre, in funzione delle cedole distribuite dai titoli sottostanti che compongono ogni singolo Etf, l’investitore con cadenza annuale ha la possibilità di intascare, in corrispondenza di una data predefinita, un dividendo indipendentemente dal periodo di possesso dell’Etf. E visto che per il 2010 l’economia mondiale è attesa in ripresa, è probabile che buona parte delle economie dei Paesi sopra citati continuino a crescere ma ai ritmi precedenti al periodo di crisi, ragion per cui a livello azionario il mercato potrebbe allo stesso modo crescere.

Rispetto agli Etf su indici e panieri di titoli di economie mature, quelli sui mercati emergenti hanno di norma sia un maggior livello di volatilità, sia un maggior livello di rischio. Rispetto agli Etf, ad esempio, su panieri di azioni europee, quelli sui mercati emergenti sono spesso influenzati non solo dall’andamento del ciclo economico, ma anche dalla situazione geopolitica interna ed internazionale. Ragion per cui l’Etf sui mercati emergenti è uno strumento interessante, ad elevato potenziale, ma ai fini di investimento è sempre opportuno mantenere la necessaria prudenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>