Quotata a Londra una Etc garantita da lingotti d’oro

di Simone Commenta

1F59C4C38BC4EE563F1F8963CF8A4C’è un’importante novità per quel che riguarda il mondo delle Exchange Traded Commodities (Etc): il London Bullion Market ha infatti provveduto a quotare una gold Etc che viene espressamente garantita dai lingotti d’oro che sono custoditi nelle banche svizzere. Per essere più precisi, questi lingotti d’oro massiccio si trovano nei caveau di Zurigo e rispettano tutti gli standard “Good Delivery” del mercato londinese. L’iniziativa è stata promossa da Etf Securities, società globale che ha svolto un vero e proprio ruolo pioneristico nell’ambito delle Etc e delle Etcp (Exchange Traded Currency Pairs): essa può vantare quasi 17 miliardi di dollari di attivo gestito, grazie soprattutto agli oltre 170 prodotti che vengono quotati a livello internazionale. La nuova Etc che stiamo descrivendo è la Etfs Physical Swiss Gold: il suo codice Isin è JE00B588CD74.

 

Come funziona esattamente questo prodotto e quanto conviene un suo investimento? La commodity in questione viene emessa da Efts Metal Securities Ltd ed ha un costo totale annuo pari allo 0,39%: la sua negoziazione prende come valuta di riferimento il dollaro statunitense (codice SGBS) e punta a replicare quello che è l’andamento del prezzo spot del “biondo metallo”. Si investe pertanto in lingotti d’oro e in questo caso la garanzia delle operazioni viene data dalla London Bullion Market Associaton, la quale valuta la conformità ai propri standard del metallo. JPMorgan Chase Bank è il depositario principale dell’oro, mentre Ubs rappresenta il cosiddetto “sub-custodian”; il valore di una quota di questa Etc è pari a circa un decimo d’oncia d’oro.

 

L’iniziativa tenta di venire incontro alle crescenti richieste di Etc basate sull’oro fisico che molti investitori hanno inoltrato alla società di quotazione. Si tratta, in estrema sintesi, di un’opportunità innovativa e importante che offre agli investitori la possibilità di puntare con sicurezza sul mercato dell’oro, oltre che di uno dei modi più efficienti per riuscire a diversificare dal punto di vista geografico l’allocazione delle verghe d’oro degli stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>