Source sceglie ancora la Svizzera per i suoi Etf

di Redazione Commenta

Source, la società londinese che è specializzata soprattutto negli Exchange Traded Products, si merita un bel trenta: sono tanti, infatti, i prodotti finanziari che sono stati collocati finora presso la Borsa Valori svizzera (lo Swiss Stock Exchange per la precisione), grazie al lancio di quattordici Etf nuovi di zecca. Questi ultimi vanno ad aggiungersi agli altri sedici che erano già stati messi a disposizione presso la piazza elvetica. Di cosa si tratta esattamente? Tra le ultime novità ve ne sono alcune molto interessanti. Anzitutto, la valuta di negoziazione sarà sempre il dollaro americano, con diversi settori contemplati, in modo da venire incontro a un buon numero di esigenze.

Ad esempio, si possono citare l’energia, il comparto finanziario, quello sanitario, ma anche i materiali e la tecnologia, senza dimenticare un fondo interessante: si sta parlando, infatti, del Nomura Voltage Mid-Term, vale a dire il primo Etf che è legato alla volatilità e che è stato lanciato nel continente europeo a partire dallo scorso mese di dicembre. In questa maniera, gli investitori possono sfruttare la volatilità stessa e ridurre i costi relativi a una eventuale posizione lunga. L’innovazione, pertanto, la fa ancora una volta da padrona. Source ha voluto porre l’accento anche sul suo Etc (Exchange Traded Commodities) Physical Gold. Come si intuisce facilmente dalla denominazione, tale strumento è collegato alle performance dell’oro fisico, con un ammontare complessivo di ben tre miliardi di dollari.

A Zurigo, comunque, erano già presenti altri sedici fondi, come già evidenziato in precedenza. Nello specifico, si fa riferimento a un comparto importante come quello agricolo, oltre ai metalli industriali, il rame, il grano, il petrolio, i semi di soia e il gas naturale, commodities che dominano le performance dei principali contratti futures. Di conseguenza, la copertura e la diversificazione assicurata dalla compagnia britannica è davvero ampia e non è esclusa una ulteriore sfornata di Etf ed Etc nel corso dei prossimi mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>