L’Etf di Source che punta sul settore energetico americano

di Redazione Commenta

Se siete degli investitori incuriositi o stimolati dal settore energetico degli Stati Uniti, c’è uno strumento finanziario fatto apposta per voi. Si tratta del Source Morningstar Us Energy Infrastructure Mlp Ucits Etf, un Exchange Traded Fund che è stato messo a disposizione pochi giorni fa proprio da Source, la società londinese che è specializzata in questo segmento (vedi anche Source certifica il successo degli Etp legati all’oro). Il fondo in questione si basa essenzialmente sulle performance dell’indice Morningstar Mlp Composite ed è stato quotato presso la Borsa di Londra.

Altro dettaglio da non dimenticare è quello della commissione di gestione, pari ogni anno a 0,50 punti percentuali. In aggiunta, le versioni sono due. La prima è quella che fa parte della classe A (capitalizzazione dei dividendi), la seconda della classe B (distribuzione dei dividendi). Come funziona esattamente questo prodotto (il codice Isin è IE00BECJW150)? La replica dell’indice è già stata evidenziata, visto che si sta parlando del primo Etf del Vecchio Continente che consente di diversificare il portafoglio tramite un comparto che vale la pena conoscere. In effetti, le infrastrutture energetiche a stelle e strisce sono cresciute a gran ritmo negli ultimi anni, con una produzione che è riuscita a beneficiare dei miglioramenti ella tecnologia.

La sigla Mlp sta a indicare le Master Limited Partnership, ovvero delle partnership limitare che sono quotate in Borsa: la caratteristica fondamentale è rappresentata dalla gestione e dal possesso di alcune infrastrutture, tra cui gli impianti per lo stoccaggio del gas e quelli per la raccolta e lavorazione. Un ulteriore vantaggio che potrebbe convincere gli investitori è quello della poca influenza che i cambiamenti tariffari delle materie prime esercitano sulle Mlp stesse. I rendimenti, poi, sono tra i più interessanti in assoluto. L’indice americano esiste ormai da tre anni e in questo periodo è riuscito a migliorare la propria capitalizzazione e a inglobare ben trentanove componenti diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>