Investire nelle borse del Medio Oriente

di robertor Commenta

 Chi ha investito nelle borse del Medio Oriente ad inizio anno, ha di che rallegrarsi: dal 1 gennaio ad oggi, infatti, il Dfm General Index di Dubai ha guadagnato il 45,87%, il Kuwait Se Price Index il 37,69%, l’Adx General Index il 35,43%. E il rally potrebbe non esser terminato: sempre più osservatori sono convinti che nei prossimi mesi il trend possa brillantemente continuare.

Tra i tre , quello di Dubai è il mercato che sta attraendo sempre più investitori, convinti – dicevamo – che il rialzo possa continuare ancheora a lungo. Il General Index del Dubai financial market è d’altronde ai livelli massimi dal 2008, l’anno che è stato dichiarato quale “protagonista” dell’avvio dello scoppio della bolla immobiliare. Nonostante ciò, i margini di ulteriore crescita sembrano esserci, visto e considerato che il paniere dell’indice dell’emirato vale oggi 2366 punti, contro i 6000 punti del 2008, e contro gli 8480 punti del settembre 2009 (tra i vari approfondimenti sull’andamento del mercato finanziario di Dubai, vedi anche il rialzo impetuoso dei sukuk in questi ultimi mesi, in grado di garantire ai propri investitori un + 30% crescita alla Kuwait finance house).

Non a caso, sottolineiamo ulteriormente, a trascinare al rialzo le quotazioni del listino sono proprio i titoli relativi ai settori che hanno affosato, negli ultimi anni, i valori di borsa dell’emirato: l’immobiliare e le banche. Dei 10 titoli migliori del Dfm ci sono infatti 8 società attive in questi due comparti, con rialzi che vanno da un ottimo 40% a uno straordinario 100%.

A dare una mano alle quotazioni di borsa potrebbero inoltre essere i principali dati macroeconomici, visto e considerato che il governo arabo stima una crescita media annua del Pil del 4,6 per cento tra il 2012 e il 2015. La fiducia dei mercati finanziari è invece talmente alta che i cds sui titoli governativi già ora sono ai minimi storici, sui 200 punti base, mentre lo spread con Abu Dhabi, si sta continuando ad assottigliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>