Conto Arancio: quando rende di più

di Fil 2

conto-arancioIl Conto Arancio, promosso dal colosso Ing Direct, è uno dei conti remunerati più noti sul mercato, ed offre la possibilità di “parcheggiare” la liquidità ottenendo da questa un rendimento superiore sia a quello offerto di norma da un “classico” conto corrente, sia agli strumenti finanziari a breve termine ed a basso rischio come possono essere i Buoni Ordinari del Tesoro (Bot). Attualmente, il Conto Arancio offre un rendimento base lordo dell’1,50%; la tassazione sui conti di deposito remunerati è al 27%, il che significa che il rendimento annuo netto di Conto Arancio è all’1,09% con capitalizzazione annuale degli interessi. In ogni caso, c’è la possibilità di ottenere rendimenti più elevati con il Conto Arancio: innanzi tutto, tutti i nuovi sottoscrittori possono aderire alla promozione che prevede, per i primi sei mesi, un tasso annuo lordo del 2,50%; questo significa che nei primi sei mesi il rendimento netto ottenuto sarà pari allo 0,91%.

Trascorsi i sei mesi, i soldi versati, che tra l’altro, sono sempre disponibili in quanto non soggetti ad alcun vincolo, inizieranno ad avere una remunerazione dell’1,50% lordo annuo. Inoltre, nei primi sei mesi, i nuovi sottoscrittori, anziché guadagnare sui depositi il 2,50% lordo annuo, possono guadagnare il 3% annuo lordo presentando un amico. All’atto dell’apertura del Conto Arancio, infatti, Ing Direct assegna al sottoscrittore un “Codice Gemello” che, se utilizzato da un’altra persona che, allo stesso modo, apre il Conto Arancio entro un termine di novanta giorni, il rendimento offerto in promozione aumenterà di uno 0,5% lordo passando dal 2,50% al 3% lordo.

Conto Arancio, nella formula singola o cointestata, può essere aperto direttamente on line avendo a portata di mano il codice fiscale, un documento di identità valido, l’IBAN della propria banca di appoggio ed un indirizzo di posta elettronica valido. Nel caso in cui venga aperto un Conto Arancio cointestato, gli intestatari della banca d’appoggio devono coincidere, ed occorre avere altresì a portata di mano il codice fiscale, l’e-mail ed i documenti di entrambi i richiedenti.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>