Conto Corrente Arancio: zero canone e zero imposta di bollo

di Fil 4

 In Italia gli investitori, i risparmiatori e comunque tutti coloro che vogliono gestire i propri risparmi ed i flussi di denaro attraverso il canale bancario, hanno la possibilità di aprire numerosi conti correnti a basso costo proposti da altrettanto numerosi istituti di credito. Tra queste tipologie di conti correnti “low cost”, uno appare avere costi e condizioni imbattibili, visto che è a zero costi ed a zero spese a partire proprio dall’imposta di bollo, che allo stesso modo è a carico della banca emittente con un risparmio pari ad oltre trenta euro all’anno, e per la precisione, in base alla tassazione vigente, 34,20 euro. Il conto in questione è il “Conto Corrente Arancio” che, come accennato, prevede zero canone, imposta di bollo gratuita, prelievi gratuiti in tutta Europa e carta Bancomat e Visa Oro allo stesso modo gratis; in particolare, l’imposta di bollo è gratuita o mantenendo sul conto una giacenza media trimestrale pari ad almeno tremila euro, oppure accreditando sul conto mensilmente lo stipendio o la pensione.

Per poter essere titolari di questo conto corrente, con tanti vantaggi e zero costi, promosso da Ing Direct, c’è comunque al momento una limitazione; il “Conto Corrente Arancio“, infatti, può essere aperto con Ing Direct solo da parte di quei soggetti che hanno il Conto Arancio attivo, ovverosia hanno sottoscritto il conto di deposito remunerato che, tra l’altro, al momento offre sulle somme depositate il 2,50% lordo per dodici mesi.

Per il resto, il Conto Corrente Arancio è un conto completo con tutti i servizi di base, e quelli più evoluti, offerti da un conto corrente bancario: dai bonifici al versamento in contanti in tutti gli sportelli bancari italiani, e passando per il pagamento F24, domiciliazione bollette e RID, assegni circolari, ricariche telefoniche, Mav e Rav, libretto assegni, servizi di trading online, carta Bancomat VPAY, carta di credito Visa Oro e prelievo di denaro contante presso tutti gli sportelli di Poste Italiane. Il Conto Corrente Arancio può essere aperto, essendo già titolari di Conto Arancio, nella formula singola o cointestata, direttamente sul sito Internet di Ing Direct tenendo a portata di mano un documento di riconoscimento non scaduto, un indirizzo di posta elettronica, personale o di appoggio, ed il codice fiscale.

Commenti (4)

  1. Vorrei segnalare la mia esperienza su conto corrente arancio, tutto vero su zero spese, ma a noi è successo, che nonostante io e mia moglie accreditiamo gli stipendi (2 al mese), la tassa di bollo governativa che dovrebbe essere gratuita se versi appunto stipendi o pensioni mensili o hai un saldo medio di 3000 euro; negli ultimi mesi ci viene lo stesso tolta e la giustificazione da parte loro è che non vengono versati (gli stipendi) sul cananle 27, ovvero con causale stipendio o pensione ,ma bensi’ come bonifico ordinario.Ho chiamato dicendo che posso dimostrare che sono realmente stipendi mensili ma loro non vogliono sentir ragioni, dicono che sono nel giusto perche i versamenti non sono sul sul canale 27, ma guarda caso noi non abbiamo modificato niente e quando ho aperto il conto corrente arancio la signorina non ha parlato assolutamente di canale 27 ha sempre parlato di stipendio o pensione come nelle clausule precontrattualì.
    Potro contestarlo agli organi competenti o dovro’ trovare altre soluzioni
    Peccato, ci troviamo bene 2,85 euro al mese non ci cambiano la vita, siamo già clienti di mutuo arancio ma ci sembra una presa in giro e tra l’altro questo ci ha negato anche la richiesta di aumentare il fido dai 1000 euro iniziali a 2000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>