Ecco come può migliorare il comparto delle Insurance Linked Securities

di Redazione 1

L’ultimo rapporto che è stato pubblicato in merito alle Insurance Linked Securities da parte di Clear Path Analysis contiene dei riferimenti molto utili per capire in che modo stanno evolvendo degli investimenti finanziari di cui non si parla molto spesso: in particolare, non si può non fare riferimento all’intervista che coinvolge due rappresentanti dei fondi pensionistici che attualmente non investono in Catastrophe Bond o altri titoli che sono collegati al comparto assicurativo. I commenti in questione sono preziosi, soprattutto perché danno la possibilità di capire in che modo si possono educare gli investitori istituzionali circa i rischi e i potenziali vantaggi di questi particolari strumenti.

CAT BOND: BERMUDA PRONTE AD AUMENTARE LE QUOTAZIONI
Il primo commento è quello di Elizabeth Garner, trustee dell’Atkins Pension Plan, alla quale è stato chiesto il suo parere in merito ai prodotti che fanno riferimento all’ambito assicurativo. La risposta è molto chiara, visto che la conoscenza delle già citate Ils è buona, ma che poi la questione non è stata approfondita. I dubbi si riferiscono alle possibili perdite, le quali non incoraggiano di certo a diversificare il portafoglio con una simile classe di assets. Ben Shaw, direttore per lo sviluppo dell’Occupational Pensions Trust, ha poi aggiunto di ritenere e considerare i Cat Bond come qualcosa di appetibile e interessante, ma di trovare numerose difficoltà a causa del piccolo schema che caratterizza la propria pensione.

FLORIDA CITIZENS AUMENTA L’IMPORTO DEI PROPRI CAT BOND

Entrambi, dunque, hanno espresso il desiderio di avere maggiori capacità di comprendere quali sono i rischi degli investimenti, ma di essere anche preoccupati per i possibili risvolti negativi. Ovviamente, ci sono molte altre ragioni che potrebbero essere citate in merito al fatto che un investimento in Cat Bond fornisce delle capacità di sostenere il carico assicurativo. Il segmento potrebbe trarre molti insegnamenti utili da queste due interviste, anche perché sembra sempre sul punto di decollare, ma con un numero eccessivo di turbolenze.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>