Come investire nelle web company nel 2013

di Redazione Commenta

Il nuovo anno si è aperto positivamente per le aziende quotate in borsa attive nel settore del web. Le internet company si muovono in un universo costellato da una serie di segmenti di business: mobile internet, cloud computing, virtualization, big data, e-commerce, social data. Insomma, ce né per tutti i gusti. Ad ogni modo nel 2012 l’indice Msci World Internet è riuscito a battere l’Msci World generale e anche per il 2013 le attese sono per una sovraperformance. Il settore più promettente è l’e-commerce.

Qui le prospettive di crescita sono enormi. Secondo alcuni analisti l’Italia è uno dei mercati più promettenti delle vendite online, in quanto solo l’1,5% del mercato retail passa attraverso l’e-commerce. In altri paesi il peso del web è molto più alto (Germania 6%, Uk 9%, Usa 10%). Credit Suisse consiglia di acquistare doverse azioni del settore: Amazon, eBay, Google, Facebook, Priceline.com. Alla banca svizzera piacciono le aziende con posizioni dominanti nell’online adversiting, retail e travel.

YOOX, NUOVO RECORD IN BORSA A 13,56€

Secondo Union Bancaire Privée il titolo Amazon è da comprare, ma la view è molto positiva anche sull’e-commerce europeo. Tra i titoli preferiti ci sono Deutsche Post e la francese Gemalto (software per la sicurezza dei pagamenti digitali). Morgan Stanley, invece, guarda con interesse al web retailer di moda britannico Asos, che ha un business molto simile a quello dell’italiana Yoox. Quest’ultima resta una delle storie vincenti di Piazza Affari, con una crescita del valore delle azioni del 226% dal giorno dell’Ipo avvenuta nel 2009.

UTILE YOOX SALE PIU’ DEL 70% NEL TERZO TRIMESTRE 2012

L’azienda italiana è leader nel luxory e-commerce con online store multi-brand e mono-brand. Yoox può vantare accorsi con primarie case di moda, che favoriscono sempre piùil processo di internazionalizzazione dell’azienda. Bank of America Merrill Lynch ha di recente alzato il target price a 15 euro da 12,5 euro, mentre il consensus S&P Capital Iq indica un prezzo obiettivo di 13 euro. In Italia occhio anche all’azienda toscana Sesa, leader in Italia nella distribuzione di soluzioni IT, e alla piccola Primisuimotori, leader italiana nel servizio di posizionamento sui motori di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>