Certificati: da Deutsche Bank la ricetta contro la volatilità europea

di Redazione Commenta

Quando si parla di certificati Twin Win si allude a quei prodotti finanziari in grado di trarre il massimo profitto dai movimenti al rialzo e da quelli al ribasso dei principali indici di riferimento: il meccanismo è piuttosto semplice, in effetti le società emittenti consentono agli investitori che sottoscrivono in questo senso di beneficiare del rimborso delle performance, moltiplicato poi per determinati coefficienti. L’ultima proposta interessante in tale ambito è quella di Deutsche Bank, dato che l’istituto creditizio teutonico è fortemente intenzionato a creare una sorta di barriera contro la volatilità imperante nei mercati del continente europeo. Non bisogna certo insistere sul concetto che la volatilità rappresenta un ostacolo per un investimento sicuro e redditizio, anche perché chi è già in possesso di determinati titoli o prodotti si trova poi a dover fronteggiare situazioni di eccessiva incertezza, a cui poi seguono delle consistenti perdite di valore economico.

 

Ma tale fattore negativo può essere affrontato adeguatamente e il Twin Win su Eurostoxx 50 della banca tedesca è una soluzione molto valida; il codice Isin di questo certificato è DE000DB461Z6, mentre la scadenza è stata fissata tra poco meno di un anno, il 5 giugno del 2011, partendo comunque da uno strike pari a 3.462,37 punti. Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati proprio da uno dei livelli più alti di volatilità, ma i soggetti interessati possono rimanere tranquilli.

 

In effetti, bisogna sottolineare che anche nell’ipotesi più sconfortante, vale a dire un calo dell’indice oltre i trenta punti percentuali del suo valore, allora ci sarebbe la possibilità di vedere staccare cedole di 45 euro per ogni cento di capitale nominale, dunque una discesa al di sotto della quotazione iniziale comporterebbe comunque un rimborso superiore ai 21 euro. Lo scenario più ottimista, invece, parla di un incremento al di sopra del 30%, una condizione in base alla quale vi sarebbe poi un rimborso del solo valore nominale con un guadagno collegato di 17 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>