Commerzbank: il nuovo certificato è legato all’Eurostoxx Banks

di Redazione 1

Spread the love

Phoenix Autocallable Certificates on Eurostoxx Banks: è questa la denominazione scelta da Commerzbank per uno dei suoi ultimi prodotti finanziari che sono stati lanciati presso la nostra borsa. La scelta della banca di Francoforte, come si può facilmente intuire, è ricaduta su un certificato di investimento che è stato già collocato presso il segmento Sedex e che prenderà a riferimento le performance di uno specifico indice, appunto l’Eurostoxx Banks. Lo strumento in questione (il codice Isin è IT0006720020) avrà una durata quadriennale, dato che la scadenza è stata fissata alla data del 26 giugno 2015; il valore nominale è pari a mille euro, per un quantitativo di ventimila certificati e un ammontare complessivo di venti milioni di euro.

In aggiunta, non bisogna nemmeno dimenticare che la prima barriera è stata fissata a 80,165 punti. Detto che la liquidazione sarà, come accade di consueto in questi casi, di tipo monetario, e che la modalità di esercizio sarà quella europea, occorre concentrarsi sull’indice sottostante e sulle sue caratteristiche peculiari. La replica riguarda un indice azionario che fa capo al continente europeo e deve il suo nome al fatto di rappresentare i titoli azionari degli istituti di credito più importanti che sono presenti nell’eurozona (quindi anche Commerzbank è ricompresa in questo novero). L’investimento in un certificato simile, pertanto, è fortemente consigliato ed è la soluzione ideale per tutti coloro che siano intenzionati a realizzare una accurata focalizzazione sul settore bancario, molto particolare, ma anche dinamico.

Appare quasi scontato ricordare che i principali rischi in questione sono quelli legati alle performance dell’indice (i suoi possibili ribassi) e la relativa volatilità che caratterizza spesso i mercati finanziari. In conclusione, si può ricordare che la tipologia autocallable consente al prodotto di essere struttato in modo tale da offrire una interessante opportunità sia per quel che concerne il rimborso, sia per le cedole e l’ammontare in denaro cash.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>