Deutsche Bank propone un Express Certificate dal 5,2% annuo

di Redazione Commenta

Deutsche Bank ha confermato, ancora una volta se ce ne fosse bisogno, la sua predilezione per i certificati come prodotto di investimento: l’ultima collocazione in ordine temporale da parte del gruppo di Francoforte ha riguardato, nello specifico, un Express Certificate che promette già un rendimento pari al 5,2% ogni anno. Questa sottoscrizione è appena cominciata, eppure non è rimasto molto tempo per i soggetti interessati, dato che il 4 aprile è l’ultima data utile per poter investire in questa maniera. Come è strutturato esattamente tale strumento? Anzitutto, bisogna precisare che l’indice azionario a cui si farà riferimento è l’Eurostoxx 50, dunque si farà molto affidamento sul Vecchio Continente; la scadenza è prevista tra cinque anni, anche se gli investitori potranno beneficiare di un’opportunità ulteriore, la cosiddetta “opzione autocallable”, la quale permette di ottenere un rimborso già dopo un anno appena.


Ma questo stesso rimborso non sarà sempre possibile ovviamente, anzi nelle date prefissate (la prima è quella del 6 aprile 2012) l’indice, il quale osserva da vicino le performance delle più importanti blue chip continentali, deve essere pari al livello relativo all’emissione, così da far scattare il premio che è stato citato in precedenza, il famoso 5,2%. Cosa succede invece se tale livello non viene raggiunto? Questo scenario prevede che nel 2016 si possa puntare al rientro dei cento euro di valore nominale (quando l’indice non perde più di quaranta punti percentuali).

Questo Express, comunque, va a capeggiare un’altra offerta, quella di sedici certificati che recano la stessa denominazione di Deutsche Bank, diversificati in modo ampio: quattro prodotti sono Reverse Bonus (Dax di Francoforte), sei sono Bonus Certificates collegati sempre all’Eurostoxx 50, mentre gli ultimi sei sono sempre Bonus Certificates, ma legati al Ftse Mib. Le strutture sono variegate, ci si focalizzerà infatti sia sul ribasso dei panieri per pagare poi un rendimento minimo, sia sul rialzo degli stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>