Unicredit si appresta a varare l’aumento di capitale

di Redazione 5

La giornata odierna sarà campale per Unicredit: il gruppo bancario ha infatti avviato proprio in mattinata il consiglio di amministrazione, il quale avrà il compito di varare il prezzo finale e definitivo dell’aumento di capitale, una operazione che prevede un importo complessivo di 7,5 miliardi di euro. Si può dunque ben capire l’importanza di un momento simile, con i vertici che sono ovviamente tutti presenti, dall’amministratore delegato Federico Ghizzoni al direttore generale Roberto Nicastro, passando per Carlo Pesenti, consigliere dell’istituto di credito di Piazza Cordusio. Per il momento, comunque, ci si può affidare solamente alle indiscrezioni. Quelle più interessanti riguardano, in particolare, l’arrivo in prima battuta del vice presidente vicario di Unicredit, Luigi Castelletti, mentre si sa anche che diversi consiglieri saranno “presenti” virtualmente, attraverso una opportuna conference call.

Che cosa verrà deciso nel dettaglio? In pratica, questo aumento di capitale dovrebbe comportare come conseguenza principale una agevolazione che sia superiore ai quaranta punti percentuali e che possa essere applicati sui titoli azionari che andranno a caratterizzare la nuova emissione finanziaria. Sembra molto probabile, inoltre, che la comunicazione di questo prezzo così atteso possa avvenire prima che i mercati aprano ufficialmente le contrattazioni, in modo da consentire un adeguato corso al titolo Unicredit che è presente in listino.

Gli azionisti sono dunque in trepida attesa, ma bisogna anche tenere conto che vi sono dei diritti di opzione collegati a questa operazione: il loro esercizio potrà avere luogo in un periodo di tempo ben preciso e da rispettare assolutamente, vale a dire dal 9 al 27 gennaio prossimi per quel che concerne tre paesi, vale a dire l’Italia, l’Austria e la Germania; dal 12 al 27 gennaio, invece, sarà il turno degli azionisti polacchi. Il rispetto delle date in questione è fondamentale per scongiurare la decadenza dell’opzione stessa. Questi stessi diritti, infine, saranno offerti sul Mercato Telematico Azionario una volta scaduti tutti i termini.

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>