Succo di arancia: triplo massimo confermato, ecco i livelli operativi

di Francesco Commenta

Il future sul succo di arancia (reso famoso anche dalla celebre pellicola “Una poltrona per due”) è vicino ad un triplo massimo storico. Concedendosi delle tolleranze, visto l’arco temporale in gioco, è la terza volta che il prezzo arriva intorno a 200 per essere spinto verso il basso nuovamente e gli investitori sono sull’attenti per l’immediato futuro.

Nel periodo compreso tra il 1988 ed il 1990 il future è arrivato in zona 200 prima di crollare verticalmente a più riprese fino al bottom raggiunto nel 2004 prossimo a quota 50. Dal minimo relativo è poi iniziata una salita vertiginosa che in pochi anni ha riportato il prezzo nuovamente poco sopra quota 200 ed a seguire, nella classica conformazione a bolla speculativa, il prezzo è nuovamente sceso fin sotto a 70 per poi tornare a 200 a Giugno dell’anno corrente.

Le montagne russe hanno disegnato nel tempo un triplo massimo di lunghissimo periodo che con il crollo avuto nel mese di Agosto viene confermato e mette tutti in guardia sul futuro del derivato; le possibilità sono ancora tutte aperte ma le statistiche lo danno come discendente per l’inizio di una fase bearish di lunghissimo periodo, nonostante la view è in contrasto con il quadro generale del Mercato che vede nelle commodities un ritorno di capitali dovuto alla sfiducia verso l’azionario.

Nonostante il future non sia tra i preferiti, è considerato comunque un ottimo strumento da parte dei fondi speculativi, visto che i movimenti non mancano mai e le fasi laterali, sopratutto nel breve periodo, sono praticamente assenti. La grande mole di volumi che viene quotidianamente scambiata lo rende una scelta obbligata a chi è orientato nel settore, anche se la preferenza è sempre quella di operare intraday evitando i grandi cambiamenti di tendenza che in poco tempo costringono a rotazioni di portafoglio veloci.

Sotto a quota 150 (livello psicologico ad alta valenza operativa) inizierà il down-trend che spingerà direttamente il prezzo a 120, mentre il recupero di 170 darà il via ad una nuova bolla con target ben oltre quota 200.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>