Semi di soia, futures in rialzo a Chicago

di Simone 1

I semi di soia hanno fatto registrare un rialzo deciso ancora prima di conoscere l’ultimo report agricolo del governo americano: in effetti, secondo quanto stimato da quest’ultimo, vi potrebbero essere minori scorte globali a causa delle perdite sudamericane. Di conseguenza, i contratti futures relativi alle spedizioni di maggio della commodity in questione hanno guadagnato 0,6 punti percentuali, con la quota complessiva che si è fermata a 14,395 dollari il bushel presso il Chicago Board of Trade. In Cina, poi, vale a dire nel paese che rappresenta il maggior acquirente al mondo di semi, lo stesso strumento finanziario ha guadagnato quasi l’1%, con una quotazione totale di 4,774 yuan la tonnellata presso il Dalian Commodity Exchange, il livello più alto in relazione al contratto più attivo in questo senso dal 5 settembre scorso.

FUTURES, I SEMI DI SOIA PROSEGUONO INDISTURBATI IL LORO RALLY
Tra l’altro, occorre anche ricordare che le riserve globali potrebbero aver totalizzato 55,34 milioni di tonnellate, un valore che è però inferiore rispetto alle stime dello Us Department of Agriculture (57,3 milioni per la precisione), una stima che si riferisce alla media delle previsioni di diciannove analisti finanziari. La giornata odierna sarà improntata a un nuovo outlook dello stesso Usda, previsto per le ore 8:30 di mattina (orario di Washington), un altro utile riferimento per comprendere in che direzione si sposteranno questi futures.

ANCORA UN RIALZO PER I FUTURES LEGATI AI SEMI DI SOIA

I numeri più probabili sono presto detti: anzitutto, la produzione del Brasile, seconda nazione al mondo in questo senso, potrebbe raggiungere i 66,77 milioni di tonnellate, un importo decisamente inferiore rispetto a quello previsto lo scorso mese (68,5 milioni), ma soprattutto rispetto al record dello scorso anno (75,5 milioni). In aggiunta, le importazioni cinesi di semi di soia non arriveranno ai cinque milioni di tonnellate, un importo più alto dei 3,83 milioni di febbraio, senza dimenticare quanto registrato nel corso del 2011 (3,51 milioni per la precisione).

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>