Il rally dei futures sulla carne bovina

di Simone Commenta

È davvero interessante il rally di cui si stanno rendendo protagonisti i contratti futures sulla carne bovina: i rialzi sono stati registrati in contemporanea ai segnali di minori scorte per quel che concerne il manzo americano. I futures sulla carne suina hanno invece concluso la giornata di ieri con un ribasso. Nello specifico, la produzione di manzo scenderà di ben cinque punti percentuali il prossimo anno, raggiungendo 24,68 miliardi di libbre complessive (11,2 milioni di tonnellate per la precisione), almeno secondo gli ultimi dati del dipartimento agricolo americano.

Tra l’altro, sui futures bovini e sulle previsioni per il 2013 si è già avuto modo di parlare poco meno di due settimane fa. Questa situazione ha provocato un aumento deciso del prezzo del granturco, vale a dire il principale ingrediente per l’alimentazione degli animali. Come ha spiegato la Prime Agricultural Consultants Incorporated, c’è soltanto ottimismo al di là della riduzione delle scorte. Volendo essere ancora più precisi dal punto di vista finanziario, i futures in questione hanno fatto registrare un aumento di 0,7 punti percentuali per quel che riguarda le spedizioni del prossimo mese di febbraio. Di conseguenza, lo strumento ha raggiunto gli 1,335 dollari la libbra presso il Chicago Mercantile Exchange, la piazza principale, dopo aver anche sfiorato gli 1,337 dollari, ovvero il massimo in assoluto per il contratto più attivo.

Le tariffe di riferimento hanno guadagnato quasi il 10% in questo 2012. Il manzo all’ingrosso si è accresciuto dello 0,9% la scorsa settimana, un rialzo che non veniva rilevato dal 23 novembre, sempre in base alle stime fornite dallo Usda. I prezzi più alti potrebbero ora cominciare a erodere la domanda dei consumatori, visto che la crescita economica americana è in fase di rallentamento. Allo stesso tempo, sempre a Chicago, i futures suini (spedizioni di febbraio) hanno messo a segno un ribasso dello 0,8%, con il contratto vicino agli 84,75 centesimi la libbra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>