In rialzo i futures sulla carne bovina

di Simone Commenta

I contratti futures collegati alle performance della carne bovina si sono mossi verso l’alto nel corso dell’ultima giornata di contrattazioni presso il Chicago Mercantile Exchange: nello specifico, le spedizioni di ottobre hanno fatto registrare una quotazione pari a 124,7 dollari la libbra, vale a dire 135 punti al di sopra della chiusura precedente. Le cose sono sostanzialmente cambiate da questa estate, dato che a giugno i futures su bovini e suini erano in calo a Chicago.

L’influenza maggiormente determinante in questo caso è stata quella degli ultimi report relativi alle scommesse sulla carne bovina e anche la possibilità che gli imballatori possano pagare una cifra compresa tra uno e due dollari oltre il previsto per assicurarsi le scorte. Gli stessi imballatori stanno puntando nel momento attuale al mantenimento di un margine interessante. Uno degli ultimi balzi in avanti di tali strumenti finanziari è quello dello scorso mese di aprile, con il caso americano di mucca pazza che fece rialzare i futures bovini. Le principali aspettative sono ora rivolte al mercato all’ingrosso: tra l’altro, gli imballatori di carne stanno chiedendo prezzi che poi vengono sistematicamente rifiutati dai dettaglianti, i quali hanno trovato delle buone alternative nella carne suina e in quella di pollo, molto più basse in termini economici.

Il sospetto, comunque, è che il drammatico crollo fatto registrare dai prezzi della carne suina sul finire di agosto e l’inizio di settembre abbia favorito il rally dei bovini e del manzo. Alcuni beni di esportazione, poi, continuano a beneficiare di scambi commerciali molto forti, tanto è vero che il confronto con lo stesso periodo di un anno prima ha fatto emergere dei progresso determinanti. Il prezzo del manzo continua a veleggiare attorno ai cinquanta centesimi la libbra, vale a dire la metà esatta dell’importo del 2011, mentre non bisogna dimenticare che la domanda per il grasso animale è drammaticamente scesa da un mese a questa parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>