Previsioni mercato dei bond seconda metà 2013 secondo Carmignac

di Redazione Commenta

Nelle ultime settimane il mercato obbligazionario globale è stato investito da una raffica di vendite, che hanno bruciato praticamente tutti i guadagni conseguiti da inizio anno e messo in dubbio la capacità dei bond di proseguire il rally, sulla falsariga di quanto accaduto negli anni precedenti. Il mercato del reddito fisso è sotto pressione: i rendimenti sono in netta crescita e la FED sembra sempre più orientata a diminuire l’ammontare degli acquisti di bond nei prossimi mesi. Il timore è quello di assistere ancora a massicce vendite sui bond.

Secondo Rose Ouahba, responsabile fixed income di Carmignac Gestion, il mercato dei bond può ancora offrire buone opportunità. L’esperto parte dalla considerazione che “la dinamica deflazionistica dovrebbe sostenere le valutazioni dei mercati obbligazionari e impedire alle curve dei tassi di impennarsi a medio termine nei paesi sviluppati”. Il guru della società di asset management leader in Europa non si aspetta ancora picchi di volatilità, in quanto “la liquidità non verrà ritirata nell’immediato” da FED o altre banche centrali.

SPREAD BTP-BUND A 275 NELLA SECONDA METà 2013 SECONDO CITIGROUP

Per quanto riguarda i paesi emergenti, i flussi in uscita sono stati considerevoli. L’esperto sottolinea che “nelle ultime settimane il rendimento dell’indice globale del debito sovrano di questi mercati è salito dal 5,5% al 6,25%”. Sui mercati emergenti Ouahba si aspetta ancora elevata volatilità e la possibilità di nuove liquidazioni di posizioni. Inoltre, laddove i fondamentali economici presentano lacune, anche le valute dei paesi emergenti sono a rischio sell-off nel breve termine. Carmignac mantiene una posizione importante sui corporate bond europei in ottica di lungo periodo, da preferire ai bond societari americani.

PREVISIONI RENDIMENTI BTP SECONDA PARTE 2013

Tra le emissioni chiave presenti nel fondo Carmignac Patrimoine troviamo quelle governative italiane, con i Btp scadenza 1 novembre 2022, rendimento 5,5%. Ecco altre posizioni: Polonia (rating A), bond scadenza 25/10/2017, rendimento 5,25%; Spagna (rating BBB), titoli scadenza 31/10/2015, rendimento 3,75%; Messico (rating A-), titoli con scadenza 13/11/2042, rendimento 7,75%; Turchia (rating BBB), titoli con scadenza 12/1/2022, rendimento 9,5%; Spagna, titoli con scadenza 30/7/2015, rendimento 4%; Messico, titoli con scadenza 15/6/2017, rendimento 5%; Russia (rating BBB+), titoli con scadenza 11/12/2019, rendimento 6,8%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>