Pensione integrativa col Credem

di Fil 5

La nuova manovra finanziaria 2011 del Governo di centrodestra, pari a ben 45 miliardi di euro, dimostra come il futuro sia sempre più difficile per i lavoratori non solo negli anni di attività, ma anche dopo, ovverosia quando si tratta di andare ad incassare la liquidazione, il trattamento di fine rapporto per intenderci (Tfr), ed a percepire la pensione. Le pensioni, per quel che riguarda gli importi, non sono state toccate, ma comunque è stata anticipata la misura di equiparazione uomo-donna per quel che riguarda l’età pensionabile nel settore privato; così come possono esserci problemi nell’incasso del trattamento di fine rapporto (Tfr) che, in caso di pensionamento anticipato, stando alla manovra sarà riconosciuto al lavoratore solo dopo due anni.

Insomma, per chi è ancora giovane c’è da capire alla svelta che la pensione statale tra 20 o 30 anni potrebbe essere molto “diversa” rispetto a quella attuale sotto ogni punto di vista. Meglio quindi “proteggersi” costruendosi una pensione integrativa che vada a completare sotto tutti i punti di vista la prestazione pubblica maturata negli anni con lo Stato.

Al riguardo il Credem, Gruppo Credito Emiliano, offre un prodotto ad hoc per la pensione integrativa con una durata, in base alle esigenze, di minimo 5 e massimi 40 anni a fronte di una gestione separata collegata ad una polizza che è a premi liberi. In particolare, si parte con un versamento iniziale, e di ingresso, pari a soli 1.000 euro, per poi effettuare quando si vuole dei versamenti liberi a partire da 50 euro. A scadenza, il contraente il prodotto, previa lettura del prospetto informativo, potrà ottenere o il rimborso del capitale maturato, in un’unica soluzione, oppure la conversione dello stesso in una rendita vitalizia. Trattandosi di un prodotto assicurativo, il contraente, tra gli altri vantaggi, può far leva sulla non pignorabilità e sulla non sequestrabilità del patrimonio investito.

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>