MoneyPlan Self Service: investire online in Fondi

di Redazione Commenta

E’ possibile sottoscrivere, essendo titolari di un conto corrente e di un deposito titoli, quote di Fondi Comuni di Investimento direttamente via Internet senza recarsi in filiale e leggendo il Prospetto Informativo dal Web prima dell’acquisto? Ebbene, la risposta è affermativa visto che sono oramai numerose le Banche italiane che offrono questo comodo servizio per chi vuole diversificare gli investimenti puntando sul risparmio gestito ed in particolare su Fondi in linea con il proprio profilo di rischio. Tra queste c’è anche il colosso bancario europeo Unicredit Group che alla propria clientela propone “MoneyPlan Self Service“, il servizio di sottoscrizione online di quote di Fondi Pioneer Investments attraverso dei conferimenti mensili. L’investitore, in particolare, non deve far altro che scegliere la rata mensile, a partire da un importo minimo molto basso, e pari a 50 euro, scegliere il piano di rateazione, con un minimo di 36 rate, quindi della durata minima di tre anni, ed effettuare il versamento iniziale che deve essere pari a sei rate, quindi 300 euro se si sceglie come importo quello minimo pari a 50 euro.

Mese dopo mese l’addebito delle rate legate all’investimento in Fondi Pioneer Investments viene effettuato direttamente in conto corrente; in questo modo, attraverso degli ingressi periodici e programmati nei Fondi scelti, l’investitore, rispetto all‘investimento in un’unica soluzione, ha la possibilità di poter mediare il rischio e, quindi, di poter cogliere le migliori opportunità offerte dal mercato.

Il servizio MoneyPlan Self Service è destinato alla clientela retail, quindi alle famiglie consumatrici e comunque a tutte quelle persone fisiche che investono in quote di Fondi per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale che eventualmente viene svolta. In questo modo, con quello che è in tutto e per tutto un “PAC“, MoneyPlan Self Service può permettere al risparmiatore di poter allocare in maniera graduale il proprio risparmio verso prodotti finanziari che hanno nel tempo delle maggiori potenzialità di rendimento rispetto, ad esempio, ai tradizionali titoli del debito pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>