Fondi pensione aperti: iscritti in aumento nel primo trimestre 2010

di Redazione Commenta

Nel primo trimestre del 2010 è proseguita in Italia la crescita del comparto dei Fondi Pensione Aperti. A comunicarlo nei giorni scorsi è stata Assogestioni nel precisare come il proprio Ufficio statistiche abbia rilevato sia un aumento delle adesioni, sia una crescita dell’attivo netto. Nel dettaglio, al lordo delle duplicazioni, sono stati rilevati quasi 896 mila iscritti a fronte di un attivo netto oltre i 6,6 miliardi di euro, ed una raccolta netta che ha superato la quota dei 228 milioni di euro. Dall’analisi in base alla tipologia di lavoratori emerge, sempre in relazione al primo trimestre 2010, che i lavoratori autonomi hanno immesso nel sistema 92 milioni di euro, mentre 212 milioni di euro sono stati immessi, con una quota pari al 48% del totale delle adesioni, dagli occupati con contratto di lavoro subordinato.

La destinazione delle risorse degli iscritti vede in prevalenza preferire gli investimenti nel comparto dei Bilanciati con una percentuale di iscritti del 26,5% ed a fronte di un attivo netto complessivo che alla fine del Q1 2010 ha superato la quota degli 1,8 miliardi di euro. Con una quota di iscritti del 23,5% ci sono poi le gestioni rientranti tra i Bilanciati Obbligazionari con oltre 1,6 miliardi di attivi, mentre per i comparti più dinamici, ovverosia gli Azionari, la quota di iscritti è pari al 19% con un apporto nel primo quarto 2010 pari a 53 milioni di euro.

La mappa dei Fondi Pensione Aperti in Italia, lo ricordiamo, è così costituita: ci sono attualmente 326 comparti, di cui 215 in capo alle Assicurazioni, 82 alle SGR, 5 comparti fanno capo agli Istituti di credito, ed i restanti alle SIM, le Società di Intermediazione Mobiliare. Ebbene, in base alle ultime rilevazioni di Assogestioni, in capo alle Assicurazioni c’è una quota di iscritti pari al 48% sul totale a fronte di un attivo netto che supera i 3 miliardi di euro, e flussi netti nel trimestre che si sono attestati a 140 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>