Euro stabile in attesa di Cipro

di robertor Commenta

 È un lunedì di sostanziale stabilità quello che sta contraddistinguendo le avventure valutarie dell’euro, attualmente scambiato a quota 1,28023 dollari e 119,80 yen, in linea con i valori di negoziazione di riferimento riscontrati venerdì. Non inganni, tuttavia, la relativa calma: l’attesa è infatti spasmodicamente concentrata su quanto potrebbe accadere a Cipro e all’Italia nel corso delle prossime ore.

Tra i due “malati” più in vista del momento, l’attenzione è comunque ancora in gran parte incentrata sull’evoluzione di Cipro, con il capo della Chiesa Ortodossa, l’arcivescovo Chrysotomos II, che ha chiesto a gran voce le dimissioni del ministro delle Finanze e del capo della Banca centrale, “rei” di aver accettato il sacrificante piano di salvataggio dell’eurozona.

Se le polemiche a Nicosia sono all’ordine del giorno, non si può dire che la calma regni all’interno dei nostri confini. La decisione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, di affidare a 10 “saggi” la possibilità di trovare dei contenuti condivisi per delle riforme urgenti, non sembra esser piaciuta ad alcuna parte politica (vedi anche il nostro focus sui rischi per il rally delle borse nel 2013).

“Il presidente della Repubblica prova a prendere altro tempo, chiedendo a dieci soggetti di indicare un programma e un percorso” – ha affermato Brunetta – “tale iniziativa credo non cambierà i dati del problema”. Di simile opinione è l’ex capogruppo alla Camera del Pdl, Fabrizio Cicchitto, che ha chiesto che l’intervento dei saggi sia molto circoscritto nel tempo, e non riguardi più di 7-10 giorni: successivamente, prosegue, occorrerebbe avviare le manovre di formazione di un esecutivo politico, e non tecnico.

Più cauto del solito il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che sul proprio blog ha dichiarato che quella individuata da Napolitano “al momento è la migliore soluzione possibile in un Paese che ha visto Parlamenti svuotati di ogni autorità e significato”. Disponibili alle aperture Pd e Scelta Civica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>