Crèdit Suisse rinnova fondi azionari e obbligazionari

Spread the love

Dopo il recente lancio del certificato collegato al Ftse Mib, Crèdit Suisse ha deciso di ampliare in maniera decisa la sua gamma di fondi, in modo da venire incontro alle esigenze più diverse degli investitori italiani: la giornata di ieri, infatti, è stata caratterizzata dal lancio nel nostro paese di cinque fondi di tipo azionario e di altri sette di tipo obbligazionario. Vi sono, quindi, dei comparti azionari e obbligazionari nuovi di zecca: nel primo caso, bisogna prendere in considerazione l’Equity Russia, l’Asian Equity Dividend Plus, l’Equity Asia Consumer e l’Equity Biotechnology, mentre nel secondo si possono annoverare il Bond Global Corporates, il Bond European High Yield e Bond Em Investment Grade.

Si capisce bene come l’emittente elvetica abbia voluto puntare con decisione su varie aree, in primis quella dei mercati emergenti, i migliori gruppi che operano in Russia e i paesi asiatici, senza dimenticare i beni di lusso e la biotecnologia. D’altronde, già l’estate scorsa si parò parecchio della strategia Crèdit Suisse “a bilanciere” per guadagnare in Borsa. La diversificazione di portafoglio è più che assicurata, con l’imbarazzo della scelta per gli investitori del nostro paese. Sono stati irrobustiti perfino i team di investimento della banca svizzera in merito al comparto dell’asset management.

Uno dei fondi su cui il gruppo ha voluto porre l’accento è senza dubbio l’Equity Russia: in pratica, si tratta di uno strumento che è specializzato nel selezionare con cura le compagnie di nazionalità russa e che consente di esporsi in vari settori, tra cui l’energia, i metalli, i fertilizzanti, le telecomunicazioni, i beni di consumo e la logistica. La scelta del paese non è casuale, visto che Mosca può vantare una leadership importante per quel che concerne materie prime come il petrolio e il gas naturale, oltre al legname, ai fertilizzanti e al nichel (l’imposta di esportazione del greggio riesce a generare un gettito pari a cinquecento milioni di dollari ogni giorno).

Lascia un commento