Conto di deposito remunerato per le aziende

Spread the love

rendimaxRendimax, uno dei più noti conti di deposito remunerati presenti sul mercato, può essere aperto non solo dai privati e dalle famiglie, ma anche dalle imprese per la gestione del capitale ed in particolare per poter far fruttare la liquidità che poi magari serve per investimenti futuri o per saldare delle fatture aventi una scadenza non ravvicinata. La procedura di attivazione di Rendimax, un prodotto di Banca Ifis, per le imprese non discosta in sostanza da quella prevista per i privati. Rendimax anche in questo caso di può aprire sia direttamente online, sia tramite call center; nel dettaglio, per l’apertura online occorre compilare il modulo via Web, stamparlo, firmarlo ed allegare i seguenti documenti: la copia di un documento di identità del legale rappresentante dell’impresa, la documentazione relativa all’attribuzione dei poteri al rappresentante legale, nonché una visura ordinaria rilasciata dalla competente Camera di Commercio facendo attenzione alla data di rilascio che non deve essere più vecchia di tre mesi dalla data in cui viene sottoscritto il conto di deposito remunerato Rendimax; a questo punto un incaricato da parte di Banca Ifis provvederà a contattare il cliente per fissare un appuntamento al fine di completare la procedura relativa al riconoscimento.

Per l’apertura di Rendimax per le imprese tramite call center, invece, occorre comunicare i dati dell’azienda, quelli del legale rappresentante, ed il codice IBAN relativo al conto corrente dell’impresa che ai fini dell’utilizzo di Rendimax diventerà il cosiddetto “conto predefinito“. Le somme, infatti, possono transitare da e per Rendimax dal conto predefinito in tutta sicurezza e garantendosi una remunerazione che buona parte dei classici conti correnti presenti sul mercato non offre; anzi, molto spesso il tasso creditore è pari a zero.

Ricordiamo che l’attivazione di Rendimax è a zero spese, così come sono zero i costi per la gestione e la chiusura, ma anche per l’imposta di bollo che allo stesso modo è pari a zero in quanto la paga direttamente Banca Ifis.

Lascia un commento