Il cda di Snam approva il prestito obbligazionario

di Simone Commenta

 Di Snam Rete Gas si sta parlando parecchio in questi giorni, soprattutto alla luce dello scorporo da Eni e da una indipendenza in cui molti intravedono maggiori risparmi per il settore in questione: la giornata di ieri, però, ha visto protagonista la compagnia dal punto di vista finanziario, visto che il consiglio di amministrazione ha fornito il proprio parere positivo per l’emissione di uno o più prestiti di tipo obbligazionario. Questi ultimi dovrebbero essere collocati presso tutti gli investitori istituzionali che sono operanti e attivi nel continente europeo, cercando di venire incontro alle loro esigenze.

DIVIDENDO SNAM RETE GAS ESERCIZIO 2011 DA 0,24 EURO
L’importo stabilito in tal caso arriva fino a otto miliardi di euro, ma l’intento è quello di lanciare i prodotti in questione in più tranche e guardando piuttosto in là con la prospettiva temporale, visto che sarà possibile effettuare il tutto entro il 4 giugno del prossimo anno. Gli strumenti finanziari di cui si sta parlando in questo momento, inoltre, risulteranno molto utili per quel che riguarda la quotazione sui cosiddetti mercati regolamentati. Le date future più importanti sono presto dette. Ad esempio, lo stesso cda ha deciso di convocare l’assemblea straordinaria degli azionisti di Snam in tre occasioni consecutive, vale a dire i prossimi 30, 31 luglio e 1° agosto: perché ben tre convocazioni?

SNAM VOLA IN BORSA

Si tratta in pratica della prima, della seconda e della terza convocazioni che servono per deliberare in maniera adeguata sul possibile annullamento delle azioni proprie presenti in portafoglio, andando a eliminare il valore nominale dei titoli attualmente in circolazione. Tutto si spiega col fatto che Snam vuole finalmente essere indipendente dal punto di vista operativo e finanziario, sostenendo pertanto dei piani di sviluppo di buone dimensioni. Con tali emissioni, inoltre, si punterà a diversificare le fonti di provvista, facendo leva su una platea molto più ampia di investitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>