Snam Rete Gas annuncia il Piano Strategico 2011-2014

di Redazione 3

A valere sull’esercizio 2010, il Consiglio di Amministrazione di Snam Rete Gas ha deliberato per proporre all’Assemblea degli Azionisti, che è stata convocata il prossimo 13 aprile, in prima convocazione, un dividendo pari a complessivi 0,23 euro; di questi, 0,09 euro sono stati già pagati agli azionisti nell’ottobre scorso a titolo di acconto sul dividendo, ragion per cui Snam Rete Gas pagherà agli azionisti, una volta approvata dall’Assemblea, una cedola a saldo pari a 0,14 per azione con messa in pagamento in data 26 maggio, e data stacco fissata per il 23 maggio 2011. L’ammontare del dividendo, in accordo con un comunicato ufficiale emesso da Snam Rete Gas, è stato determinato tenendo conto sia delle prospettive economiche e finanziarie della società, sia della politica dei dividendi fissata e definita come attrattiva e sostenibile, a valere sugli anni 2011 e 2012, al 4% di crescita annuo.

Intanto Snam Rete Gas, oltre a comunicare i dati preliminari 2010, ha altresì alzato il velo sul Piano Strategico 2011-2014, caratterizzato in particolare, per il quadriennio, da un piano di investimenti consolidato pari a ben 6,4 miliardi di euro. Al riguardo Carlo Malacarne, Amministratore Delegato di Snam Rete Gas, ha sottolineato come il piano strategico 2011-2014, facendo leva sia sugli investimenti, sia su un’attenzione continua all’efficienza, sarà in grado di creare valore per gli azionisti.

Nel dettaglio, sul totale dei 6,4 miliardi di euro di investimenti previsti per il quadriennio 2011-2014, 1,6 miliardi di euro andranno a sviluppare nel nostro Paese il sistema delle infrastrutture nell’ambito di misure, tra quelle previste, che garantiranno, per quel che riguarda il trasporto e la rigassificazione, il transito del gas verso paesi terzi unitamente ad una maggiore diversificazione delle fonti di approvvigionamento. Per quel che riguarda lo stoccaggio, inoltre, Snam Rete Gas punta a migliorare complessivamente la flessibilità e la sicurezza del sistema, così come la società mira altresì a favorire la liquidità del sistema gas nel nostro Paese.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>