Bce, siamo alla fine del Bitcoin

La Bce ritiene che i Bitcoin abbiano raggiunto il loro picco più basso. L’astio generale provato finora nei confronti delle criptovalute sembra aver trovato un fondamento.

New Financial Technology, cosa è successo?

Quello della New Financial Technology è uno schema ponzi in ambito crypto? Non è dato saperlo per ora. Quel che è certo è che al momento, tutti coloro che hanno investito in questo progetto si stanno ritrovando con un pugno di mosche in mano.

Truffe Bitcoin, attenzione agli spot ingannevoli

Truffe Bitcoin? Purtroppo diffuse. Un professore di Padova è stato truffato per ben 370 mila euro: oggetto dell’atto delinquenziale i Bitcoin. Una storia che fa riflettere, soprattutto sulla necessità di essere davvero preparati quando ci si avvicina al mondo delle criptovalute.

NFT, cosa sono e perchè saranno importanti

Nel 2022 non saranno solo i Bitcoin a essere i protagonisti del mercato delle criptovalute: da qualche settimana in particolare il successo degli NFT sta conquistando tutto il mondo, portando importanti cambiamenti nel settore degli investimenti. Ma cosa sono e come si comprano?

Bitcoin, Craig Wright è davvero Satoshi Nakamoto?

È stata davvero fatta chiarezza per ciò che concerne l’identità di Satoshi Nakamoto, l’inventore di Bitcoin? Se dovessimo affidarci alla conclusione del processo riguardante il primo milione di Bitcoin creati e Craig Wright la risposta sarebbe positiva.

bitcoin investimento tesla

Consob e Bankitalia contro criptovalute

L’allarme arriva direttamente da Bankitalia e Consob: i piccoli investitori devono prestare più attenzione al modo in cui gestiscono e posseggono le criptovalute e analizzare in modo più approfondito il loro agire in questo mercato più complesso di quello che si creda.

bitcoin investimento tesla

San Marino potrebbe lanciare Titano, la sua criptovaluta

Una criptovaluta, Titano, per affrontare l’emergenza Covid19. E’ questo uno dei piani ai quali l’amministrazione di San Marino sta pensando per far fronte alla crisi finanziaria scaturita dallo stop alle attività resosi necessario anche nel piccolo stato europeo con sede nella Penisola.

san marino e criptovaluta titano

Domani verrà presentata GlobalCoin: arriva la cripto di Facebook

Alla fine è arrivato il giorno di GlobalCoin, la criptovaluta di Facebook, più volte annunciata da Zuckemberg per trasformare il popolare social in una vera e propria piazza anche per gli affari. Domani sarà presentata in pompa magna, e Facebook diventerà un luogo dove si potrà scambiare anche denaro.

I pagamenti con GlobalCoin

GlobalCoin è una cripto che promette di risolvere tanti problemi agli utenti Facebook, che ora potranno acquistare prodotti, ma anche pagare alberghi, con la nuova valuta che può contare su un bacino di utenza immenso.

A fare da partner per questa nuova avventura, dei veri colossi dei sistemi di pagamento e delle vendite on line come Booking, PayPal, MasterCard, Visa e Uber. GlobalCoin potrà essere usata nei loro circuiti, e il successo dovrebbe essere assicurato. Per evitare le speculazioni che caratterizzano le altre cripto, GlobalCoin sarà legata alle valute tradizionali attraverso un paniere, in modo che le oscillazioni di valore siano minime, come succede nel Forex, almeno in confronto al mercato delle cripto.

La scelta è stata fatta per dare stabilità alla criptovaluta, sulla falsa riga del Tether, la stablecoin meglio riuscita finora, che ha mantenuto bene il suo valore e ora ha 3,4 miliardi di dollari di capitalizzazione.

Domani Facebook presenterà il GlobalCoin che poi sarà operativo dal prossimo anno. E sarà sicuramente una nuova rivoluzione, vista la portata del promotore.

Nuovo rally delle criptovalute: in forte ascesa Ripple. Bitcoin a $8000

criptovaluteLe criptovalute tornano in evidenza con forti rally su tutti i fronti, e in particolare per Ripple, che cresce fino a 0,43 dollari. Gongolano quelli che avevano investito sul mercato delle cripto, e che attendevano segnali dopo il famoso crollo di un anno e mezzo fa che ridimensionò il mercato.

I valori in campo

Tutte le principali criptovalute segnano dei forti rialzi, e in particolare raggiungono, insieme, una capitalizzazione di 18,2 miliardi.

XRP schizza 0,43 centesimi, un incremento che non si vedeva da dicembre 2018, che significa un aumento superiore alla madre di tutte le cripto: il Bitcoin.

Gli analisti concludono che il rally sia dovuto all’introduzione degli ETN di Ripple alla Borsa di Stoccarda, in cui sono stati inseriti nelle quotazioni anche quelli di Litecoin. La seconda più grande Borsa della Germania spinge dunque il Ripple, che ora scambia 6,3 miliardi di dollari al giorno, dopo Bitcoin (32,8 miliardi), Tether (32,4 miliardi) ed Ethereum (13,3 miliardi).

Intanto Bitcoin scambia a 8 mila dollari per BTC, con una capitalizzazione aumentata del 100% a 142 miliardi.

Molto bene anche Ethereum, 259 dollari e con una capitalizzazione di 23,8 miliardi. Scende il Bitcoin Cash, ora a 415 dollari e 7 miliardi di capitalizzazione. Segue il Litecoin, EOS e Binance Coin.

Bitcoin, torna l’appetito. Ma gli investitori snobbano il resto delle cripto

bitcoinIl Bitcoin è tornato a crescere, per capitalizzazione, da qualche settimana, anche se sono lontani i tempi i cui si registrano furiosi rally a doppie cifre. Comunque la capitalizzazione azionaria ha raggiunto i 99,4 miliardi di dollari, anche per effetto delle nuove emissioni. Ma la differenza è che il resto del mercato delle criptovalute è fermo o in regresso.

I numeri del Bitcoin

Il bitcoin oscilla ora attorno a 5600 dollari, con un volume giornaliero di 15,1 miliardi di dollari. Bitcoin è sempre al primo posto, sia per capitalizzazione che per scambi, mentre nelle transazioni, a sorpresa, la seconda cripto è con 13 miliardi nelle ultime 24 ore. Segue Ethereum molto staccato, con 6,7 miliardi.

Le altre cripto sono in discesa, e non riescono a spiccare il volo. Ripple, che aveva registrato un buon trend fino a 0,35 dollari, è tornata sotto i 0,30, mentre Ethereum conserva sempre la seconda posizione a 163 dollari.

Il mercato comunque registra una certa stabilità, dopo il tonfo incredibile di un anno fa, quando proprio Ethereum era quotato a 1500 dollari.

Ma è Tether a sorprendere tutti, visto che sta crescendo in numero di scambi ad un ritmo molto sostenuto. Ora la sua capitalizzazione è a 2,7 miliardi di dollari.

Investire in criptovalute. Goldman Sachs conferma il suo impegno

criptovaluteGoldma Sachs ha emesso un comunicato per confermare i suoi strumenti in criptovalute, dopo che erano circolate indiscrezioni su un suo disimpegno. Fake news, è l’etichetta data dalla nota banca d’affari ai rumors circolati negli tultimi giorni. Ma non solo. La Goldman Sachs fa sapere anche che aumenterà i suoi strumenti, insieme alla Morgan Stanley e alla Citigroup, mentre la Borsa di New York sembra che stia per lanciare prodotti basati su Bitcoin.

La situazione

Intanto le criptovalute sembrano trovare una certa stabilità durante il week-end. Il Ripple guadagna anche un 1%, così come Ethereum che si è ripreso, come il resto delle cripto, dal crollo dell’inizio della settimana. Ethereum ha avuto un ottimo recupero, anche come capitalizzazione. Bitcoin Cash sale del 4%, EOS del 2,20% e Stellar del 2,50%. I valori assoluti vedono il Bitcoin a $6.516,96 (+0,39%), l’Ethereum a $222,62 (+3,32%), il Ripple a $0,281525 (+1,05%), il Bitcoin Cash a $456,52 (+4,31%), L’EOS a $5,42 (+2,20%), lo Stellar a $0,206168 (+2,59%), il Litecoin a $57,33 (+3,08%), il Tether a $1,00 (-0,26%), il Monero a $119,94 (+3,78%) e il Cardano a $0,069717 (+2,81).

Se le grandi banche d’affari trascineranno con i loro prodotti le criptovalute, gli invcestitori potrebbero tornare a fare profitti, specie con il Ripple e l’Ethereum.

Criptovalute, cosa devono aspettarsi gli investitori

criptovalute

Gli investitori sono in fuga dal mercato delle criptovalute, che segnano forti vendite da più di una settimana. Tutta colpa dell’ennesimo attacco hacker, e delle regolamentazioni che le autorità vogliono applicare al mercato.

Sono molti gli investitori smarriti, anche perché questo prometteva di essere l’anno delle monete digitali. Gli investitori si aspettavano un maggio ed un giugno da leoni, e invece sono arrivati forti ribassi.

Il futuro delle criptovalute

Quale sarà dunque il futuro delle criptovalute? È difficile dire oggi quando il mercato si riprenderà. Il problema è, a differenza del mercato forex e degli altri mercati, che le criptovalute sono poco protette. Questo mercato agisce fuori dagli schemi, su piattaforme che nascono come funghi. Queste possono essere attaccate da hacker, e avere altri problemi.

Le criptovalute continueranno a crescere, ma forse non con il ritmo visto negli ultimi anni. Intanto c’è stato un forte ridimensionamento, e chi ha puntato forte nel momento del picco, ha subito forti perdite, per più del 50%.

Chi si è inserito prima invece, ancora sta guadagnando. Gli analisti invitano ora alla prudenza, almeno in attesa di capire come si muoveranno le autorità. Per il momento sono stati vietati la leva finanziaria, per limitare le perdite. Si può ancora investire sulle cripto, ma l’attenzione deve essere massima.