Amundi lancerà domani un Etf legato al Nasdaq-100 Currency

di Redazione Commenta

Domani Borsa Italiana darà il proprio benvenuto a un nuovo fondo targato Amundi (vedi anche Da domani il nuovo Etf di Amundi legato all’indice Topix): nel dettaglio, si tratta di un Etf che verrà collocato all’interno del segmento EtfPlus, più precisamente quello dedicato agli organismi di investimento collettivo del risparmio indicizzati (Oicr). Quali sono le caratteristiche principali scelte dalla società francese?

Anzitutto, la valuta di negoziazione sarà l’euro, nonostante il sottostante sia un indice americano, vale a dire il Nasdaq-100 Currency Hedged Eur Trn. In pratica, quest’ultimo è stato strutturato in modo da replicare fedelmente il Nasdaq-100, con la speculazione del rischio valutario che è collegata. Il differenziale massimo di prezzo di tale prodotto finanziario (il codice Isin di riferimento è FR0010949479) è pari a un punto percentuale, senza dimenticare che la stessa Amundi ha voluto puntare su 350mila titoli in totale. Le commissioni totali annue ammontano allo 0,35%, con i dividendi che verranno adeguatamente capitalizzati. L’indice verrà replicato il più fedelmente possibile, qualunque sia la sua evoluzione, positiva o negativa, ma l’Etf in questione farà ricorso all’acquisto di un paniere di titoli azionari internazionali e a uno strumento finanziario a termine negoziato over-the-counter.

In questo modo, si andrà alla ricerca della correlazione più elevata possibile con la performance. La copertura contro il rischio di cambio tra euro e dollaro avviene attraverso la vendita a termine di moneta verde. Gli importi che sono venduti a termine, inoltre, vengono rettificati ogni singolo giorno in base al livello raggiunto dall’indice nelle ventiquattro ore precedenti. Il principale rischio che corrono gli investitori interessati sarà quello azionario e di perdita del capitale, visto che si sta parlando di un Etf che è esposto al 100% ai rischi di mercato collegati alle evoluzioni delle azioni che compongono l’indice. Altri rischi da ricordare sono quello di investimento, quello di liquidazione anticipata e quello di controparte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>