Zinco ancora in calo presso il London Metal Exchange

di Simone Commenta

Lo zinco è stato protagonista del suo terzo giorno consecutivo di ribasso presso il London Metal Exchange: si tratta comunque del primo declino settimanale, conseguenza inevitabile delle difficoltà che continuano a vivere le economie dell’eurozona a causa della crisi del debito. Decisivo, inoltre, è stato il calo a dicembre della produzione industriale spagnola, dato che il paese iberico rappresenta la quarta più grande economia della regione (è il sedicesimo mese di fila che questo declino sta proseguendo). Non è un caso che si stia parlando del Vecchio Continente: l’Europa, infatti, può vantare il 18% della domanda complessiva di zinco (si tratta di dati calcolati da Barclays).

Tra l’altro, i mercati finanziari della Cina, primo consumatore al mondo di questo metallo, saranno chiusi la prossima settimana a causa delle celebrazioni per il Nuovo Anno Lunare. La domanda reale europea non è delle migliori in questo momento. Entrando maggiormente nel dettaglio delle contrattazioni, i futures che sono collegati alle spedizioni a tre mesi hanno registrato un rallentamento pari a 0,3 punti percentuali, tanto che la quotazione complessiva si è attestata a 2,162 dollari la tonnellata a Londra. Ma come si sono comportati gli altri metalli di importanza industriale. Anzitutto, le spedizioni trimestrali del rame sono leggermente cambiate, con una crescita del contratto di marzo pari allo 0,3% presso il Comex di New York.

Spostando l’attenzione sul trading dello Shanghai Futures Exchange, lo zinco ha fatto segnare una differenza negativa di ben trentaquattro punti percentuali per quel che riguarda la media a cento giorni, mentre lo stesso rame ha registrato un -61%. Lo zinco, tra l’altro, ha trascinato verso il basso perfino il piombo, a causa soprattutto delle prospettive sulla accresciuta produzione. Un ultimo, ma non meno importante cenno lo meritano l’alluminio e lo stagno, in rialzo sempre a Londra, mentre un’altra brusca caduta è stata quella del nickel presso la piazza britannica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>