Futures su piombo e zinco in rialzo a Londra

di Simone Commenta

 Piombo e zinco sono riusciti a guadagnare entrambi nel corso delle ultime contrattazioni presso il London Metal Exchange. Nel primo caso, si tratta del secondo giorno di rialzi, mentre nel secondo della terza sessione consecutiva in positivo, la conseguenza più naturale dell’espansione manifatturiera registrata dalla Cina, maggior consumatore al mondo di metalli industriali (vedi anche La polemica tra Cina e Usa-Ue sui metalli rari). In aggiunta, anche il mercato immobiliare dell’ex Impero Celeste ha contribuito non poco a tali performance, trascinando l’indice di riferimento della piazza londinese dal livello più basso dallo scorso mese di novembre.

Entrando maggiormente nel dettaglio di queste quotazioni, c’è da dire che i contratti futures collegati al piombo, più precisamente le spedizioni dei prossimi tre mesi, hanno registrato un rialzo di 0,6 punti percentuali, tanto da attestarsi fino a 2,202 dollari la tonnellata. Anche lo zinco ha guadagnato lo 0,6% a Londra, con la quotazione fissata a 1,943 dollari la tonnellata. La tendenza bullish ha influenzato inoltre il rame (+0,2% e 7,632 dollari la tonnellata, si tratta delle spedizioni di maggio), in rialzo sia nella capitale britannica che presso il Comex di New York. In questa maniera, lo stesso rame è stato in grado di pareggiare i guadagni, con le esportazioni del metallo che sono in crescita da ben sei mesi consecutivi.

Un altro segnale interessante è giunto dai warrant relativi allo zinco che sono stati cancellati, in aumento del 21%, per un importo totale di 718.850 tonnellate proprio nel corso della giornata odierna. I futures relativi ai metalli industriali hanno ottenuto ricavi generalizzati, dato che perfino l’alluminio, il ferro e il nickel sono stati capaci di mettere a segno dei rialzi a Londra. La situazione che divide Pechino e Washington-Bruxelles potrebbe scoraggiare gli investitori a puntare su questi strumenti derivati, ma per il momento sembra che le quotazioni non ne abbiano risentito più di tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>