Futures sul piombo ai massimi dell’ultima settimana

di Simone Commenta

Il prezzo del piombo è salito al suo livello più alto dell’ultima settimana: questa performance è stata agevolata dagli ultimi segnali che hanno messo in luce un rafforzamento dell’economia negli Stati Uniti, secondo maggior consumatore al mondo per quel che concerne questo metallo (vedi anche Materie prime: a Londra ottimo rialzo del piombo). Allo stesso tempo, lo stagno ha fatto registrare un aumento che dura ormai da quattro sessioni consecutive. Tra l’altro, l’indice relativo alle rivendite in sospeso di immobili negli Stati Uniti è cresciuto di 4,5 punti percentuali, giungendo in questa maniera a quota 105,9, il picco più alto in assoluto da aprile 2010, dopo un calo di quasi il 2% nel mese precedente.

La domanda relativa al piombo ha totalizzato circa 931.600 tonnellate a dicembre, superando di gran lunga la produzione raffinata (926mila tonnellate per la precisione), come messo in luce dall’International Lead & Zinc Study Group. Gli analisti e gli strateghi hanno compreso perfettamente come il recupero del mercato a stelle e strisce sia un sostegno fondamentale. Entrando maggiormente nel dettaglio di queste contrattazioni, i futures sul piombo, più precisamente le spedizioni dei prossimi tre mesi, hanno fatto registrare un incremento di 0,5 punti percentuali. di conseguenza, i derivati in questione sono giunti a quota 2.308, 50 dollari la tonnellata presso il London Metal Exchange.

Una chiusura del genere ha rappresentato il maggior guadagno da quasi due settimane a questa parte. Gli ultimi dodici mesi del metallo sono stati caratterizzati da un rialzo di 2,7 punti percentuali, visto soprattutto che le scorte monitorate dalla stessa piazza londinese sono crollate di ben il 22%. Anche nella capitale britannica, le spedizioni a tre mesi sono cresciute dell’1,3%, vale a dire il ricavo più consistente dal 9 gennaio scorso. Per quel che concerne gli altri metalli, c’è da dire che anche il nickel e il rame sono aumentati, mentre sono calati alluminio e zinco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>