Ubi Banca, BCE pronta a multare su conflitto interessi

di Valentina Cervelli Commenta

Potrebbero esserci cattive notizie in arrivo: per quanto nessun pagamento al momento sia ancora dovuto, Ubi Banca potrebbe ricevere una multa da parte della Banca Centrale Europea: è stato infatti confermato l’avvio di un processo sanzionatorio nei suoi confronti in materia di conflitto d’interessi.

Non è stato ancora stabilito quanto Ubi Banca dovrà pagare e se dovrà pagarlo in realtà: ma la possibilità di essere multata è presente nero su bianco dal mese di luglio, come gli stessi conti semestrali della banca provano attraverso la relazione dedicata. Si legge infatti al suo interno:

Con lettera di contestazione notificata il 23 luglio, la Banca d’Italia ha comunicato l’avvio di un procedimento sanzionatorio per violazioni soggette a sanzioni amministrative [la quale] origina dagli accertamenti ispettivi condotti nel gruppo Ubi dalla Banca centrale europea tra il 27 giugno e il 5 agosto del 2016, mirati a verificare la capacità del gruppo di prevenire e gestire i conflitti di interesse.

Questa multa potrebbe rappresentare uno degli atti conclusivi dell’attività di ispezione che la Banca Centrale Europea aveva iniziato nel giugno del 2016 per verificare, citiamo testualmente, le “strategie della Banca e del Gruppo con riguardo alla gestione dei conflitti di interesse, verifica delle policy e procedure che mirano alla identificazione e gestione dei soggetti correlati al Gruppo e quindi in potenziale conflitto di interessi, idoneità dei sistemi di controllo interno ad intercettare detti conflitti“.

Le indagini sul conflitto di interessi all’interno di Ubi Banca si erano concluse nel mese di agosto i due anni fa con gli esiti procedurali riportati da Ubi Banca nel bilancio del 2017: fattore che aveva portato la BCE all’inizio del 2017 a dare indicazioni sulla predisposizione di un piano di intervento al fine di risolvere i problemi rilevati.  Questa ulteriore notifica verrà affrontata inviando un ulteriore aggiornamento sottolineando i risultati della policy molto restrittiva sul conflitto di interessi adottata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>