Telefonica prende il controllo di Telecom

di Redazione Commenta

Telefonica prende in gestione Telecom Italian con 350 milioni di euro. Cifra, quest’ultima, che ha permesso a Telefonica di conquistare il colosso italiano della telefonia, appunto Telecom Italia, un’azienda che ha fatto parte della storia del nostro paese, con ben 82 mila dipendenti al proprio servizio, un fatturato annuo di 30 miliardi e il possesso della rete nazionale delle telecomunicazioni. Generali e la Banca Intesa, con Mediobanca, sono tutte azioniste di controllo Telecom Italia e hanno optato di fare a meno di Telecom Italia e così sarà per tutto il paese. Con l’acquisizione di Telefonica da parte di Telecom Italia si arriva ad un gestione dell’intera telefonia operante nel territorio nazionale nelle mani degli stranieri.

Il Gruppo di Generali, la Banca Intesa e Mediobanca hanno concluso un accordo modificativo di quello che è il patto parasociale Telco, società che detiene il 22,4% delle azioni Telecom Italia, con Telefonica. La società spagnola aveva già un controllo del 46%.

Telefonica sottoscriverà l’aumento di capitale per 324 milioni di euro a 1,09 euro per azione per le quali verranno emesse azioni prive del diritto di voto ovvero di classe C. Tuttavia, quest’ultime azioni sarranno convertibili in un secondo momento con azioni con diritto di voto. L’agenzia di rating Moody’s dichiara che non saranno colpite le valutazioni del merito di credito.

A Telefonica va il 66% di Telco, 66% diviso dal 46,2% di azioni con diritto di voto. Per il Gruppo Generali ci sarà un 30,6% di azioni con diritto di voto su un totale di 19,32%. I due azioniste di controllo, Banca Intesa e Mediobanca, il 7,34% con l’11,6% di diritto di voto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>