Telecom Italia: Argentina, ricorso contro provvedimenti Antitrust

di Redazione Commenta

Telecom Italia, a difesa del Gruppo e dei propri azionisti, sta portando avanti in Argentina una vera e propria battaglia contro i provvedimenti della locale Autorità Antitrust, la quale con dei provvedimenti vuole in pratica dettare l’agenda del colosso telefonico italiano in materia di asset detenuti in Telecom Argentina S.A.. In pratica, l’organo regolatore argentino vuole costringere a colpi di risoluzioni Telecom Italia a vendere le proprie partecipazioni con il conseguente rischio di una non idonea valorizzazione degli asset stessi. Di conseguenza Telecom Italia, con una nota emessa in data odierna, ha annunciato d’aver impugnato il provvedimento, ed in particolare la risoluzione numero 1/2010 della Comisión Nacional de Defensa de la Competencia in virtù del fatto che, tra l’altro, la società telefonica italiana è estranea alle violazioni che le sono state imputate, ragion per cui ogni decisione assunta dall’Autorità argentina viene giudicata da Telecom Italia sia iniqua, sia illegittima.

Anche la holding che controlla Telecom Italia, la Telco, si è allo stesso modo fatta avanti con la presentazione di un ricorso contro l’imposizione/obbligo di cessione degli asset detenuti in Telecom Argentina. Secondo quanto riporta il quotidiano “Il Sole 24 Ore“, è possibile che questo braccio di ferro in atto tra Telecom Italia e l’Antitrust di Buenos Aires possa sbloccarsi attraverso il ricorso ad un arbitrato internazionale.

In casa Telecom Italia, tra l’altro, c’è preoccupazione soprattutto tra i piccoli azionisti, con l’Asati che, non a caso, ritiene che dalla cessione forzata della partecipazione di Telecom Italia in Telecom Argentina S.A., attraverso la holding di controllo Sofora, si possa creare un danno patrimoniale all’azienda telefonica italiana. Intanto, a Piazza Affari, il titolo è poco mosso al giro di boa di seduta, scambiando sul livello di 1,05 euro rispetto ad un FTSE MIB che, invece, guadagna all’incirca tre quarti di punto percentuale; le quotazioni di Telecom Italia, anche in scia a questo clima di incertezza dal fronte argentino, da oltre un mese sono rimaste confinate nella fascia dei 1,05-1,10 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>