Swiss Re: il nuovo Cat Bond riguarda le tempeste

di Redazione 2

Swiss Re, seconda compagnia al mondo per quel che concerne il comparto assicurativo, ha reso nota la sua ultima vendita di Catastrophe Bond; si tratta, nello specifico, di una cessione da ben 130 milioni di dollari, la quale verrà sfruttata per coprire i rischi di potenziali perdite derivanti dalle tempeste americane ed europee. Volendo essere ancora più precisi, questa è la quinta transazione annua della società di Zurigo, una vera specialista per quel che concerne questi specifici strumenti finanziari. Questa quotazione obbligazionaria, in particolare, è molto maggiore rispetto a quanto era stato programmato in precedenza.

In effetti, si era parlato di un totale di cinquanta milioni di dollari soltanto due settimane fa, ma poi ci si è accorti che la domanda da parte degli investitori sarebbe stata superiore all’importo in questione e gli eventi da cui proteggersi non sono ancora terminati. Il mercato dei Cat Bond vive un periodo piuttosto florido da almeno otto mesi, vale a dire da quando il Giappone è stato terribilmente devastato dal terremoto e dal successivo tsunami. Non sono rare le quotazioni di questo genere da qualche mese a questa parte, tanto che la stessa compagnia elvetica è stata capace di vendere un totale di 2,39 miliardi di dollari in bond, operazioni rese possibili dal suo veicolo finanziario Successor X, il quale ha sede nelle Isole Cayman.

Il debutto ufficiale dei Cat Bond a livello storico è avvenuto nei primi anni Novanta, quando si comprese che le compagnie assicurative potevano essere aiutate nella gestione della loro esposizione ai disastri naturali, trasformando una parte dei rischi in capitale a disposizione per gli investitori stessi. Gli acquirenti, dunque, ricevono dei pagamenti che sono ampiamente distinti dai normali fattori macroeconomici e finanziari, ma sono disposti a perdere tutto o parte del loro denaro nel caso in cui si dovesse verificare uno di questi disastri (uragani, terremoti e quant’altro).

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>