Su quali banche investire nel 2013 secondo Ubs

Spread the love

ubs-logoLa banca d’affari svizzera Ubs ha pubblicato un repor, nel quale ha elencato 10 banche che meritano di essere acquistate in borsa grazie a un mix vincente di fattori fondamentali come le potenzialità di crescita, la capacità di risparmiare sui costi, la solidità patrimoniale e l’attrattività della valutazione corrente in borsa. Gli esperti della banca di investimenti elvetica hanno selezionato titoli in Europa e negli Stati Uniti, sui quali hanno fissato la propria raccomandazione “buy” (comprare le azioni). In cima alla lista c’è il colosso finanziario statunitense Citigroup.

Citi capitalizza più di 156 miliardi di dollari e presenta valutazioni interessanti. Il rapporto prezzo/valore di libro (p/b) è di 0,8 per l’anno in corso e di 0,7 nel 2014. Il ritorno totale offerto dal titolo, ovvero performance di borsa più rendimento della cedola, è del 98% circa. Secondo Ubs le azioni Citi valgono 62 dollari. Ieri il titolo ha chiuso a 51,6 dollari, toccando il top più alto da agosto 2009 a 52,1 dollari. Ubs apprezza poi un’altra banca americana, ovvero Credicorp, che capitalizza 11,7 miliardi.

RISCHIO ECCESSO DI LIQUIDITA’ SULLE BORSE SECONDO BANCA AKROS

Il titolo Credicorp ha un p/e 2013 di 13,4 volte e il Roe al 19,6%, tra i più alti del settore. Oggi quota meno di 150$, ma secondo Ubs vale 185$. Sempre negli Usa troviamo Fifth Third Bancorp, che capitalizza 15,8 miliardi. Il target price fissato da Ubs è di 19 dollari, quindi praticamente in linea con le valutazioni correnti. Piace anche Grupo Financiero Banorte, che capitalizza 17,3 miliardi. Il gruppo messicano ha elevati margini di upside in borsa secondo Ubs. Negli Stati Uniti viene consigliata anche KeyCorp, che presenta un rapporto p/b di 0,9 nel 2013 e di 0,8 nel 2014.

CREDIT SUISSE CONSIGLIA DI INVESTIRE SUL GIAPPONE NEL 2013

In Europa la preferita è la britannica Lloyds Banking Group, che capitalizza 63,6 miliardi. In un anno ha reso più del 139%. Ubs ha una view positiva anche sulla scozzese Royal Bank of Scotland (colosso da 51,8 miliardi) e sulla russa Sberbank, che ha una capitalizzazione monstre di 70,7 miliardi di dollari. Per chiudere la lista troviamo la svedese Swedbank e il colosso bancario canadese TD Bank Financial.

Lascia un commento