Moody’s rivede in rialzo Pil Italia: +1,3%

di Valentina Cervelli Commenta

Anche Moody’s ha buone notizie per l’Italia: l’agenzia di rating ha infatti rivisto al rialzo le stime di crescita del Pil italiano. Per i suoi esperti quest’anno e l’anno prossimo l’Italia crescerà dell’1,3% contro lo 0,8% e l’1% stimato in precedenza.

Sono diversi i fattori che avrebbero portato a questa revisione. Secondo Moody’s la crescita in tal senso è sostenuta in modo serio dalla “politica monetaria e di bilancio e da una ripresa più forte nella Ue” e va sottolineato che’Italia non è l’unico stato europeo i cui numeri sono stati “ritoccati”: è stata valutata come migliore rispetto alle aspettative anche la situazione della Germania al 2,2% e al 2% e della Francia all’1,6% sia per il 2017 che per il 2018.

In pratica Moody’s, all’interno del suo Global macroeconomic outlook, ha generalmente stimato una crescita per l’intera Unione Europea del 2,1% nel 2017 e dell’1,9% nel 2018 dopo una espansione dell’1,7% nel 2016.  E’ stato sottolineato:

Gli indicatori suggeriscono un’accelerazione della crescita per il resto dell’anno e l’indice di fiducia dei consumatori ai massimi da 16 anni fa ben sperare per una ripresa dei consumi.

Moody’s non è l’unica agenzia che ha visto al rialzo il Pil dell’Italia: prima di essa sono state diverse le istituzioni a a rivedere i loro precedenti calcoli. A partire dal Fondo Monetario Internazionale all’Ufficio Parlamentare di Bilancio, ed ancora la Banca d’Italia e Confindustria fino all’Istat. In particolare l’istituto di statistica tricolore ha rilevato nel secondo trimestre una crescita acquisita dell’1,2% nei primi sei mesi dell’anno, già oltre l’1,1% indicato nel Def come crescita per l’intero 2017. Un dato più che positivo quindi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>